A scanner darkly by Philip K. Dick

Standard

Attualmente leggo molti ya (young adult), ma non per questo è giusto dimenticare il mio grande amore per la fantascienza. E non si può parlare di fantascienza se non si parla dell’autore più visionario che sia esistito: Philip K. Dick, maestro nel confondere il reale e l’irreale.

Riporto la recensione di un suo romanzo letto recentemente, forse il più visionario tra tutti quelli che ho letto dell’autore.

_______

Recently I’m reading a lot of YA, but this is not a reason to forget my great love for science fiction. And it’s impossible to talk about SF without talking about the most visionary author of all times: Philip K. Dick, master in overlapping reality and non.

In the following the review of one of his novel I read some months ago, maybe the most visionary of all them.

A scanner darkly by Philip K. Dick

La trama è semplice – e nota se si è visto l’omonimo film tratto dal romanzo – un poliziotto infiltrato vedrà crescere la propria confusione a causa dell’abuso della sostanza D fino al tragico epilogo.
L’autore per questo romanzo ha preso spunto dalla propria vita, come ricorda nel commento conclusivo, bellissimo e tragico insieme.
Dick cerca di far comprendere a coloro che non hanno avuto la sfortuna di estremizzare delle dipendenze cosa si prova quando queste prendono il sopravvento sulla mente.
Il lettore segue il crescendo di confusione nella vita del protagonista e il conclusivo disarmante stato di inconsapevolezza.
Il romanzo non è semplice da affrontare – e infatti la prima volta che ho provato a leggerlo l’ho lasciato a metà – il consiglio però è di leggerlo se piace lo stile dell’autore.

_______

The plot is simple: a policeman, under cover, will feel his increasing confusion due to the abuse of the substance D till the tragical end.
The author was inspired by his own life, as he remembers in the comment at the end of the book; a beautiful and tragic memory of his life.
Dick tries to make the reader understand about dependencies and their implications on the mind of the drug abusers.
The reader follows the increase of unawarness in the protagonist’s mind. It’s not an easy novel – the first time I’ve tried to read it I failed – my suggestion is to read if the author style is liked.

_______

A scanner darkly by Philip K. Dick – ★★★★☆

2 thoughts on “A scanner darkly by Philip K. Dick

    • Io all’inizio titubavo su Philip K., adesso gli riconosco la genialità.
      Questo però non è il romanzo che consiglierei come primo approccio, forse Ubik o Do the androids dream of electric sheep?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s