La ragazza meccanica by Paolo Bacigalupi

Standard

Read this post in English

La fantascienza non è sempre robot, mondi lontani, alieni e viaggi spaziali; Bacigalupi ci mostra come sia possibile immaginare un futuro plausibile facendo leva sui temi di energia, genetica e agricoltura / alimentazione senza allontanarsi dal pianeta Terra.

La ragazza meccanica

La ragazza meccanica è un romanzo di fantascienza molto realistico, a partire da qualcosa che in parte avviene già in campo alimentare (vedi i trademark registrati come il Kamut®) Bacigalupi nel immagina le possibili evoluzioni.

Nel futuro del romanzo le coltivazioni sono vincolate a grandi multinazionali che possiedono le conoscenze per riprodurle e che hanno le disponibilità economiche necessarie per impiantare fabbriche in paesi più o meno sviluppati.
Un collasso energetico impedisce inoltre lo spreco di elettricità, l’energia viene, nell’industria, ottenuta dalla conversione delle calorie, ovvero dal lavoro manuale di uomini e megadonti (enormi animali).
Oltre a queste problematiche ne sono presenti altre di tipo sociale: nell’area in cui il romanzo è ambientato, corrispondente all’attuale thailandia, convivono i thai, lavoratori poverissimi o esponenti dei vari ministeri e deputati al controllo delle importazioni genetiche, i cinesi, reduci dal collasso del loro dominio e costretti a lavori più umili, gli stranieri, ovvero gli occidentali emissari di varie multinazionali o investitori di compagnie alimentari e i possibili esponenti di variazioni genetiche come la windup girl che dà il titolo al romanzo.

La situazione politica della zona non è stabile visto il numero delle forze in gioco e la presenza nella città di una enorme banca di semi preclusa agli stranieri che permetterebbe ulteriori evoluzioni genetiche.

Il libro non segue una linea narrativa singola ma diverse incentrate su personaggi cardine della storia: Anderson, un investitore straniero, Hong Seng un cinese che lavora per lui ma brama una riconquista di passate ricchezze, Kanya e Jaidee, della polizia del ministero dell’ambiente e Emiko, esponente delle New People, linea genetica creata per garantire un estremo servilismo e dedizione.

Di questo romanzo ho un’opinione sdoppiata: da una parte ammiro l’estremo dettaglio nel worldbuild, l’autore infatti è stato capace di descrivere un futuro una società orientale plausibili includendo tematiche sociali, politiche e religiose, dall’altra parte ho trovato alcune parti un po’ lente rispetto anche alle veloci successioni nella parte conclusiva.
Uno dei punti di forza è sicuramente dato dalla caratterizzazione dei personaggi di cui seguiamo anche pensieri e riflessioni.

_______

* La ragazza meccanica by Paolo Bacigalupi ★★★☆☆½

*Ho letto questo libro in Inglese

5 thoughts on “La ragazza meccanica by Paolo Bacigalupi

    • Mah, di sicuro non mi ha aiutato il fatto che lo leggevo nel viaggio in treno mentre con più calma a casa leggevo altro (Sanderson probabilmente).
      Il fatto è che personaggi e ambientazione sono super curati, anche culturalmente, quindi è un libro per niente sciatto con i diversi personaggi che vivono in ambienti sociali diversi ma si influenzano indirettamente.
      Ho trovato un po’ noiose le riflessioni di un paio di personaggi, in particolare Hong Seng e Kanya, che per me potevano essere sintetizzate senza nulla togliere al romanzo.
      Io sarei comunque per leggerlo e al massimo salticchiare le parti meno interessanti.

      • Il fatto è che mi son già capitati libri a cui non potevo fare un appunto sensato (buona costruzione del mondo, scrittura curata, personaggi coerenti) ma che mi hanno annoiata a morte.
        E rimango in imbarazzo perché mi sento in colpa sia ad abbandonarli, sia a recensirli in maniera non positiva. Vedrò, in ogni caso ho parecchi altri romanzi che richiedono la mia attenzione prima di questo.🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s