Dylan Dog – Mater Morbi

Standard

Dylan Dog anni fa lo seguivo: ho recuperato in edicole polverose alcuni numeri “da avere” mentre mi tenevo aggiornata sulle nuove uscite, man mano però la passione – l’ossessione che a volte mi coglie – è lentamente svanita (anche a causa della percezione di un impoverimento delle storie raccontate).

Quando la Bao Publishing ha comunicato di pubblicare (o meglio ri-pubblicare) Mater Morbi, (uscito come numero 280) di Roberto Recchioni e Massimo Carnevale, la cosa mi ha incuriosito, non avevo mai letto l’albo, però il fatto che fosse stato scelto per una pubblicazione da libreria lo ha reso speciale. La casa editrice Bao poi mi piace – oltre al fatto che pubblica Zerocalcare (su cui tornerò appena mi arriva Dodici) – le edizioni sono sempre curate e particolari.

Mater Morbi

Non conta quanta gente possa venire a farti compagnia e a darti il suo sostegno: la distanza che passa tra sani e malati è uno spazio infinito che neanche l’amore può colmare.

Mater Morbi è la madre di tutte le malattie, raffigurata come una donna dalle molte cicatrici e vestita di pelle e borchie.

Dylan Dog si ammala, non si sa di cosa – ma non è importante – e entra nel vortice di medicine e ospedali. Nei sogni incontra la signora delle malattie mentre cerca, forse invano, di sfuggirle.

La storia è ben raccontata, alcuni elementi li ho trovati deboli, come la presenza del ragazzo malato e la conclusione rapida (direi determinata dal numero massimo di pagine dell’albo).

Due cose mi sono piaciute molto invece: l’intensità con cui viene raccontata la malattia e il percorso del malato tra ospedali, cure e visite – un’intensità che dà l’impressione di essere stata vissuta dal narratore – e i disegni, bellissimi, incisivi e intensi, Carnevale si rivela un disegnatore di estrema qualità (ne sono prova l’immagine di copertina a sinistra e quella dell’edizione variant qui a destra).

L’edizione è decisamente curata e presenta, in appendice, bozze e prove di diverse tavole del fumetto oltre a brevi approfondimenti riguardanti idea, sceneggiatura e autori.

_______

Mater Morby by Roberto Recchioni & Massimo Carnevale ★★★★☆

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s