Pollyanna

Standard

Pollyanna Whittier: ovvero, storia di una piccola santa della letteratura infantile, resa martire per mancanza d’immaginazione dell’autrice e salvata in extremis con prevedibile miracolo finale.
La cosa irritante di questo libro non è tanto la protagonista, che in fondo è solo una bambina scema. Il vero dramma sono gli adulti, tutti pronti ad abboccare a questo suo benedetto gioco della contentezza. Salva perfino una mezza prostituta! Cristo con la Maddalena in confronto è ’na schiappa.
Capisco il messaggio di fondo, concentrati sull’aspetto positivo delle cose eccetera, ma è tutto gestito nella maniera più melensa possibile. Specialmente nel finale, scontato e patetico.
Mi viene in mente la mia cara Anna dai capelli rossi, continuamente ripresa da Marilla per il suo caratteraccio e perennemente insoddisfatta di sé. Forse non così perfetta, ma in confronto è un capolavoro.

10 thoughts on “Pollyanna

  1. Il pdf della tua Cappuccetto l’ho anche io, religiosamente custodito.
    Saretta, fatti passare anche Barbablù! Rido fino alle lacrime ogni volta che lo rileggo.😄

    Chaggy, TI PREGO, SCRIVILA!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s