Fai finta che io non ci sia by Meg Rosoff

Standard

Read this post in English

Mila e suo padre, Gil, durante le vacanze Pasquali intraprendereanno un viaggio in America alla ricerca di un amico di vecchia data di Gil, sparito da qualche settimana.

Mila, ragazza pacata ma al contempo osservatrice puntuale del comportamento altrui, cercherà di ricostruire il motivo della scomparsa: perchè Matthew ha lasciato indietro la moglie e il figlio neonato e un cane devoto e ora distrutto dall’abbandono del padrone?

“Picture me gone” è una lettura che ho apprezzato, il romanzo è giocato interamente sull’introspezione di Mila e sulla “lettura” delle persone che la circondano, il punto di vista infatti è sempre quello della protagonista. Un aspetto estremamente positivo è dato dalla famiglia di Mila, sotto alcuni aspetti particolare (Gil è un traduttore e conosce diversi linguaggi e Marieka – la madre di Mila – è una concertista), ma estremamente solida al suo interno, anche distanti – Marieka nel romanzo è una presenza telefonica, rimasta in Europa per lavoro – rappresentano una triade unita che va a contrapporsi con altre famiglie più instabili (quella dell’amica di Mila, quella di Matthew).

_______

* Fai finta che io non ci sia by Meg Rosoff ★★★☆☆ ½

*Ho letto questo libro in Inglese

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s