Raven boys by Maggie Stiefvater

Standard

Read this post in English

Volendo semplificare “Raven boys” è incentrato su una caccia al tesoro nel soprannaturale. Henrietta e le sue linee temporanee favoriranno la collaborazione tra i tre protagonisti e Blue, figlia di una sensitiva della città.
Il romanzo ha purtroppo un avvio estremamente lento, inoltre al lettore non vengono forniti elementi che possano chiarificare i misteri e le nozioni taciute dai personaggi adulti [cosa significano le letture delle carte sempre interrotte, quali siano gli scopi di Neeve etc…].
Intorno al paranormale [a cui un po’ di infodump organizzata non avrebbe fatto male] si sviluppano le vite dei quattro adolescenti, quindi problemi scolastici, familiari e affettivi; in questo frangente molti avvenimenti risultano prevedibili e forse privi di pathos {come il rapporto tra Adam e suo padre fino all’intervento di Ronan}.
Nella parte conclusiva tutto risulta più chiaro e si hanno soluzioni a diversi problemi emersi nel corso del volume, essendo però il primo di una quadrilogia molto deve ancora essere chiarito.
Nel complesso mi aspettavo di meglio, il romanzo – nel mio caso – ha sofferto anche l’assenza di competizione con “Mistborn” che sto leggendo in contemporanea; come “The raven boys” è lento e poco esplicativo così l’altro entra subito nel vivo rendendo partecipe il lettore con la conoscenza necessaria per appassionarsi.

_______

* Raven boys by Maggie Stirfvater ★★★☆☆

*Ho letto questo libro in Inglese

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s