Vicious by Victoria Schwab

Standard

Read this post in English

“Da grandi poteri derivano grandi responsabilità.”

Ecco, non sempre. Non sempre i superpoteri si associano a coraggio, amore per il prossimo e devozione alla causa, in alcuni casi, come in Vicious (ma sembrerebbe anche in Steelheart che sto iniziando) da grandi poteri può derivare un desiderio di onnipotenza o di vendetta o un senso di alienazione.

Proseguendo trovate le mie opinioni riguardo al romanzo Vicious.

In Vicious incontriamo i due protagonisti principali: Eli e Victor, opposti per vicende passate ma non per il binomio classico eroe-nemesi.
I due, promettenti medici, scopriranno il modo di acquisire poteri extra-ordinari e da quel momento le strade si separeranno: uno si dedicherà all’annientamento degli altri super uomini e l’altro maturerà la vendetta. Il romanzo è strutturato in due parti: nella prima si raccolgono le fila di cosa è successo anni prima mentre la seconda, più sincopata, ci prepara allo scontro finale.
I due non saranno soli: ad aiutare entrambe le parti ci saranno sia uomini normali che con poteri diversi, un ruolo cruciale sarà giocato dalle sorelle Serena e Sydney.

Tralasciando altri dettagli della trama, anche per evitare spoiler, preferisco individuare cosa ho apprezzato del romanzo e cosa mi ha poco convinto.
Mi è piaciuta l’idea della modalità di ottenimento dei poteri – e di come il potere prenda forma in funzione della persona e delle circostanze: l’idea funziona e, applicata in un contesto reale (in cui i mutanti non sono gli x-men) è plausibile (pur rimanendo immaginifica).
Non mi ha convinto per nulla la scoperta di come ottenere i poteri: non viene fornito nessun elemento nel contesto che dia l’idea che Eli e Victor partano da qualcosa di esistente (un’intuizione, uno studio), sembra piuttosto che ai due venga l’idea e dicano “ma sì, proviamo a applicarla, al massimo non funziona” (e si parla di esperienze di morte apparente).
Ho apprezzato i personaggi e quella vena di malvagità che esprimono in modo più o meno evidente, mi spiace ci siano stati solo accenni alla sensazione di “mancanza” di una parte di sè una volta cambiati.
Nel complesso è un romanzo avvincente e ben costruito.

_______

* Vicious by Victoria Schwab ★★★★☆

*Ho letto questo libro in Inglese

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s