Scorrete lacrime, disse il poliziotto by Philip K. Dick

Standard

Read this post in English

Down, vain lights, shine you no more!
No nights are black enough for those
That in despair their lost fortunes deplore.
Light doth but shame disclose.

Jason Taverner è una star dello spettacolo: nella sua carriera è stato cantante e conduttore ed è circondato da donne affascinanti come Heater Hart; Jason è anche un “sei”, ovvero un uomo dal dna modificato e migliorato.
Il giorno successivo alla conclusione del suo show Jason si risveglierà in una stanza di un motel anonimo e si renderà man mano conto che nessuno si ricorda di lui e che non esistono documenti provanti la sua esistenza.

In questo romanzo, con estrema lucidità, Dick ci trasporta nell’incubo di Jason, dominato dal sospetto, dalla paranoia e dall’incertezza.
Jason dovrà confrontarsi con la polizia, forza su cui si regge lo stato, accorgendosi come, una volta notato, sia praticamente impossibile essere lasciato in pace.
Il protagonista, nella sua lotta alla sopravvivenza, incontrerà diversi personaggi, alcuni che un tempo l’avrebbero riconosciuto ed altre nuove conoscenze ai margini della società.

Il romanzo è fluido, non ci sono trucchi o inganni, alla fine al lettore sarà rivelata la verità. Come in molti dei suoi romanzi lo scrittore inserisce il tema delle realtà che non si sovrappongono: un tempo Jason aveva un ruolo ma da un giorno all’altro se ne perde la memoria; la paranoia e l’angoscia derivate da questa situazione in questo caso sono cardine della vicenda e spunto per capire le conseguenze sociali e focalizzarsi sulle conseguenze di uno stato di polizia, in cui basta il minimo accenno per destare il sospetto e la spesso sommaria punizione; una situazione estremizzata ma che in molti casi è più vera di quanto si possa immaginare.

_______

* Flow my tears, the policeman said by Philip K. Dick ★★★★☆

*Ho letto questo libro in Inglese

2 thoughts on “Scorrete lacrime, disse il poliziotto by Philip K. Dick

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s