Vita dopo vita by Kate Atkinson

Standard

Read this post in English

Asimov nel ciclo della Fondazione sosteneva come fossero le masse a fare la storia, non gli individui.
In questo romanzo si seguono le sorti di una sola persona, Ursula. La vita della protagonista è una continua iterazione, infatti ogni volta che Ursula muore lei rinasce e ricomincia dal principio.
In ogni rinascita qualche scelta viene modificata comportando modifiche sia sul lungo periodo sia nella vita delle persone che la circondano [che poi una sola persona possa fare la storia rimane da vedere].
L’idea alla base del romanzo è sicuramente interessante e la parte conclusiva completa il quadro complessivo; un altro aspetto che ho molto apprezzato è lo stile dell’autrice.
La trama risulta piuttosto faticosa da seguire, soprattutto nella parte centrale del romanzo; le diverse rinascite fanno sì che da una parte vengano dettagliati molto bene i personaggi legati alla famiglia di Ursula mentre quelli legati solo a vite “occasionali” siano peggio caratterizzati e più difficili da collocare nella storia.
L’ambientazione a cavallo delle due guerre mondiali appesantisce la narrazione: l’idea di fondo avrebbe avuto senso anche senza la contestualizzazione negli anni dei blitz su Londra e dell’ascesa di Hitler.

_______

* Vita dopo vita by Kate Atkinson ★★★☆☆½

*Ho letto questo libro in Inglese

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s