Ranxerox by Stefano Tamburini

Standard

Ranxerox, in origine Rank Xerox come la marca di fotocopiatrici (ora Xerox e basta), è un androide coatto creato appunto a partire da una fotocopiatrice.

Le sue avventure, caratterizzate dall’estrema violenza – quasi sempre gratuita – lo vedono innamorato di Lubna, tredicenne drogata ed estremamente furba ed approfittatrice. Ranxerox è violento con tutti,  tranne che con Lubna che invece sembra l’unica che potrebbe meritarsi questo trattamento: la ragazzina infatti è l’unica che può permettersi di insultarlo e maltrattarlo.

I racconti ci mostrano l’immagine di una Roma futura degradata e suddivisa in livelli (più si scende di livello più aumentano degrado e pericoli), il protagonista ovviamente vive nei dintorni del 30°.

Questa edizione riporta tutte le storie pubblicate in vari periodici underground: prima di questa nessuna edizione ha mai ripubblicato l’intero insieme delle storie originali.

In appendice sono anche riportati alcuni approfondimenti e tavole pubblicitarie o di corredo presenti nei periodici degli anni ’70-’80 su cui era pubblicato il fumetto.

Non si può affermare che siano storie adatte ad ogni palato: l’estrema violenza, sia verbale che fisica potrebbe non piacere, anche se la sua presenza è un elemento fondante di queste storie – ma diventa quasi comica a lungo andare. E’ un lavoro originale e curato sia nelle trame che nei disegni.

ZNORT!

_______

Ranxerox by Stefano Tamburini, Tanino Liberatore & Alain Chabat ★★★★☆

5 thoughts on “Ranxerox by Stefano Tamburini

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s