[ARC] Tape by Steven Camden

Standard

Read this post in English

Ryan nel 1993 sta cercando di superare la perdita della madre: il padre si è da poco risposato e con il matrimonio il ragazzo ha guadagnato un fratello, Nathan, con cui non va affatto d’accordo. Il suo modo di elaborare il lutto è di parlare alla madre registrandosi su una cassetta.

Anni dopo anche Ameliah sta cercando di superare la morte dei genitori: andata a vivere con la nonna materna, inizia a guardare quanto rimasto dei genitori, la musica che ascoltavano, la chitarra della madre, e una serie di cassette registrate.

Ovviamente Ryan e Ameliah sono collegati – neanche tanto difficile capire come – e il romanzo segue entrambi in parallelo mentre elaborano e superano il loro dolore.

E’ un romanzo carino, ma nulla di più: l’evoluzione della trama ed i collegamenti tra passato e presente sono piuttosto evidenti, è comunque un buon romanzo adatto a lettori adolescenti.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per stendere questa recensione.

_______

* Tape by Steven Camden ★★★☆☆

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s