Una lieve imperfezione by Adrian Tomine

Standard

Read this post in English

Questa settimana in biblioteca ho preso in prestito due graphic novel: Echo ed Una lieve imperfezione. Tanto ero in attesa della prima quanto ho scelto la seconda quasi per caso; la lettura poi ha dimostrato quanto le mie premesse fossero errate: Echo si è dimostrata una lettura lineare ma dalla conclusione inadeguata e poco empatica, mentre la graphic novel di Adrian Tomine, che apparentemente tratta di avvenimenti quotidiani, è dotata di uno spessore emotivo e sociale non indifferente.

Di seguito le mie impressioni.

Una lieve imperfezione by Adrian Tomine

Ben Tanaka e Miko, entrambi di origine giapponese, vivono a San Francisco; il loro rapporto è in crisi, Miko infatti ha la percezione di come Ben sia attratto più dalle ragazze bianche che da lei.

Quando Miko dovrà recarsi a New York per lavoro Ben avrà l’occasione di frequentare altre ragazze per poi confrontarsi con l’amica Alice, coreana ed omosessuale, il cui obiettivo sembra essere quello di ottenere il maggior numero di conquiste possibili.

Non bisogna però farsi ingannare da questo riassunto che potrebbe far pensare a un contenuto leggero, a una storia con personaggi che abbiano come unica spinta il desiderio di divertirsi.

Al contrario l’autore ci parla di quanto sia difficile integrarsi in una cultura differente senza perdere traccia della propria: Ben – come Miko – è affascinato dalla cultura americana, ma sembra quasi che la completa integrazione possa solo avvenire frequentando un ragazzo o una ragazza bianchi.

Oltre a queste incertezze culturali, l’autori inserisce anche quelle sentimentali: ne è prova Alice Kim, sempre insoddisfatta dalle sue relazioni sentimentali e pronta a passare alla successiva.

Questa graphic novel riesce a parlare di emozioni ed insicurezze reali mentre ci introduce, senza tanti preamboli, nella vita di Ben e Miko, ed è sicuramente un fumetto che concretizza il desiderio dell’autore per cui “l’esperienza di lettura di un fumetto non dovrebbe limitarsi al tempo che richiede voltare pagina“.

_______

* Una lieve imperfezione by Adrian Tomine ★★★★☆

*Ho letto questo libro in Italiano

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s