La compagnia dei Celestini by Stefano Benni

Standard

La compagnia dei celestini l’ho letto per la prima volta almeno dieci anni fa, poi sciagura volle che lo prestassi ad un’amica (ora non più tale) e che il libro sparisse così dalla mia libreria.

E si potrebbe aprire una lunga e sofferente parentesi sul perchè la gente ritiene il libro oggetto da non restituirsi, ma sorvoliamo.

Ai tempi mi era piaciuto perchè l’autore parlava in modo differente dagli autori dei classici e faceva divertire con situazioni assurde, a rileggerlo oggi alcune parti le trovo troppo. Troppo descrittive, troppo stressata la ricerca della risata, dell’assurdo, del non convenzionale.

Quello che è vero però è che il contenuto del romanzo, nonostante siano passati anni, sia sempre valido: e questo deve far riflettere, perchè è segno che il nostro Paese persevera nel peggiorare.

La compagnia dei Celestini by Stefano Benni

I celestini, un gruppo di tre bambini dell’orfanotrofio di Gladonia, hanno la possibilità di partecipare al torneo mondiale di pallastrada, sport nobilissimo giocato dai poveri e dagli orfani.

Mancano però alcuni elementi alla squadra, i piccoli protagonisti si avvieranno quindi alla ricerca dei gemelli Finezza e nella loro avventura incontreranno personaggi eccessivi e fantastici.

All’inseguimento dei bambini da una parte Don Biffero che gestisce l’orfanotrofio con don Bracco e dall’altra i giornalisti alla ricerca di nuovi scoop.

A fare da cornice alla storia una profezia antichissima, la famiglia Pelicorti, tutta composta dai più svariati e particolari artisti, ed il Grande Bastardo, l’essere che nessuno ha mai visto e che ha creato la stessa pallastrada.

I personaggi si muovono in quella che è l’Italia, con i suoi politici corrotti, l’informazione pilotata dai potenti, la mafia, la crescente povertà della classe media, costretta a scovare sempre nuovi mezzi per sopravvivere, la perdita dei valori e un generale degrato delle città e dei paesaggi.

Quello che c’è nel romanzo era vero quando è stato scritto ed è ancor più vero oggi, che tristezza.

Nota. Riporto la copertina dell’edizione che mi è stata biecamente fregata, non quella della nuova edizione, per me ben più brutta ed infinitamente spoilerosa.

_______

La compagnia dei Celestini by Stefano Benni ★★★★☆

5 thoughts on “La compagnia dei Celestini by Stefano Benni

  1. Oedipa_Drake

    Anch’io l’ho letto tanti anni fa e ne ho un ricordo bellissimo.🙂

    PS: Mozione contro chi non restituisce i libri (o li rende in pessime condizioni)!😦

    • Di Benni mi sono piaciuti molto anche Elianto, l’ultima lacrima e il bar sotto il mare: questi li ho ancora tutti in cartaceo😛

      Chissà perchè la gente pensa che il libro sia un qualcosa di trascurabile😦

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s