Flight and chimes and mysterious times

Standard

È difficile esprimere un parere netto su Flight and chimes and mysterious times (i titoli corti li avevano finiti). La quarta di copertina, nonché la copertina stessa, avevano acceso la mia curiosità, ma la lettura dei primi capitoli mi ha trovato piuttosto indifferente. Proseguendo, però, la storia si è fatta più interessante e nell’insieme il libro mi è abbastanza piaciuto. Se dovessi definire il romanzo parlerei di un prodotto ibrido. Da un lato il concept della storia strizza l’occhio alla fiaba (la regina delle fate che rapisce un bambino per farne suo figlio) e ben si addice alla fascia di età di riferimento. Dall’altro la Trevayne inserisce l’elemento steampunk, abbastanza insolito nella letteratura middle grade (la regina delle fate è la sovrana di una Londra alternativa tutta ingranaggi e bulloni). Credo sia questo contrasto a lasciare un po’ perplessi, io l’avrei vista più come una storia per giovani adulti. Se a questo aggiungiamo un finale frettoloso, abbiamo il quadro completo del romanzo. Do la sufficienza per la voglia di sperimentare e perché le cose brutte sono altre, ma mi aspettavo qualcosa di più.

Emma Trevayne, Flight and chimes and mysterious times, Simon & Schuster

2 thoughts on “Flight and chimes and mysterious times

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s