Double Fine Production – Costume Quest

Standard

Costume Quest è il secondo gioco della Double Fine di cui vi parlo dopo Stacking; anche in questo caso si tratta di puro intrattenimento privo di quelle frustrazioni date da decessi improvvisi del personaggio mentre salta cercando di evitare macchine di morte e lamelle infuocate che escono – tipicamente – dal pavimento.

Il giorno di Halloween due fratelli sono pronti a girare per il quartiere in cerca di dolcetti, si accorgeranno ben presto però che alcune case sono state invase da mostri in cerca di caramelle, oggetto proprio del costume di uno dei due bambini che verrà conseguentemente confuso con il dolce e rapito.

Inizia così la ricerca che si svilupperà in diversi scenari; in ognuno di questi – a partire dal quartiere – il giocatore potrà racimolare caramelle bussando nelle diverse case (con il rischio di trovare un mostro da combattere) utili per acquistare carte che forniscono diversi bonus nei combattimenti e dovrà recuperare i pezzi necessari a realizzare nuovi costumi di Halloween, alcuni forzatamente per via delle quest attive, altri invece bonus (obiettivo ovviamente raccogliere tutti i costumi del gioco, tutte le card e risolvere tutte le quest proposte).

Il gioco si struttura così in una storia principale che contiene però diversi mini-giochi; lo stile delle immagini cambia tra il gioco principale e i combattimenti in cui si attiva una grafica in cui i costumi assumono una forma definita: da una parte vediamo l’effettivo costume indossato, dall’altra quello che simboleggia nell’immaginario dei bambini.

La grafica nella storia principale // The graphic in the main story – from GamesRadar

E’ un gioco molto divertente, l’unica pecca è una certa monotonia nei combattimenti una volta collezionate diverse card bonus.

_______

Costume Quest is the second game by Double Fine I comment after Stacking; also here it’s about pure entertainment without these horrible frustration made by characters suddenly dying while you’re trying to make them avoid mortal machines and flames usually coming from the floor.

During Halloween two children are ready to do trick or threat to their neighboring homes, but they soon notice that some house are full of monsters in search of sweets; unfortunately, being one of the two children masquerade as sweet, the monsters kidnap him/her.

It begins then the search by the remaining children that will take place in different settings – starting from the neighborhood – where the player will be able to do trick or treat (risking to meet of monsters to fight) to gain sweets useful to acquire bonus card helpful in the fights, and where he has to collect the pieces needed to create new costumes, some useful for the active quests, other bonus (the final goal is to collect every costume, card and fulfill each quest, of course).

The game is then made by a main story line that contains some mini games; the image style changes between the main game and the fights against monsters where the graphic is more defined: on one side we see the actual costume, on the other one what this costume is in the children imaginary.

It’s a fun and nice game, the only drawback is the fact that the fights gets boring after gaining some bonus card.

I costumi durante i combattimenti // Costumes during fights – From Rock, Paper, Shotgun

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s