La storia del mondo in 100 oggetti by Neil MacGregor

Standard

Neil MacGregor, storico e direttore del British Museum, ha realizzato per la BBC 4 il programma radiofonico A history of the world in 100 objects in cui durante ogni puntata dava voce a un oggetto scelto all’interno del British Museum. Dal programma è nato il libro omonimo che riporta i 100 oggetti scelti e il commento di Neil MacGregor

_______

Neil MacGregor, historian and director of the British Museum, made for the BBC 4 the radio program A history of the world in 100 objects; each episode was about a single object chosen in the British Museum collection. From the radio program this book was born, each chapter describing one of the 100 object chosen and the comment by Neil MacGregor

La storia del mondo in 100 oggetti

Neil MacGregor affronta una sfida: descrivere l’evoluzione del mondo – ma più che del mondo degli uomini – utilizzando solo 100 oggetti, descrittivi di varie epoche e geograficamente vari.

Con 100 oggetti è ovviamente impossibile essere esaustivi, però se scelti con cura questi 100 possono dare un’idea ben precisa delle tendenze che hanno guidato l’umanità nel corso della storia.

Il libro propone per ogni oggetto una foto di alta qualità e un commmento di alcune pagine che lo contestualizza e ne evidenzia i tratti principali; gli oggetti sono divisi a blocchi di 5 e ogni blocco è rappresentativo di una tendenza particolare (la religione, il periodo della colonizzazione, lo svago, …) colta in vari luoghi; i primi oggetti sono i più antichi e gli ultimi sono quelli che descrivono i tempi che siamo vivendo.

MacGregor è una guida puntuale che sottolinea le particolarità dell’oggetto in sè e rispetto al contesto in cui è stato realizzato: leggendo questo libro si diventa più consapevoli della storia proprio grazie a questo approccio alla spiegazione così diverso da quello scolastico.

Dal punto di vista storico è un testo di approfondimento molto interessante, il prendere in considerazione solo 100 oggetti (stupendi tra l’altro) fa sì che questi siano valorizzati al loro massimo: visitando un museo la presenza di troppi manufatti rende difficile agli utenti apprezzarli singolarmente (e capire la loro collocazione sociale nel contesto storico), l’averne solo 100 (ma approfonditi) è una vantaggio e un incentivo a essere ancora più attenti.

Un plauso all’edizione italiana: Adelphi non si smentisce, formato, impaginazione e foto valorizzano appieno il testo che risulta assolutamente godibile.

_______

A history of the world in 100 objects

Neil MacGregor faces a challenge: to describe the evolution of the world – but mostly of humanity – by means of only 100 objects, characteristic of various epochs and geographically spread.

It’s almost impossible being exhaustive with only 100 items, but if they are chosen with care even 100 objects are able to describe the trends that drove humanity in the course of history.

For each object in the book there is a high quality photo and a description of about a couple of pages of its feature and historical context. The items are subdivided in groups of five and each group is representative of a particular trend (religion, colonization period, free time,…) in different places; the former objects are older while the last are the ones about our present time.

MacGregor is an accurate guide, able to underline the reason why an object is peculiar with respect to the context it was made in: by reading this book the reader becomes more aware of history also thanks to this approach to explaining history, so different from the one in school.

Concerning the historical point of view the book is interesting, the fact that only 100 items are described ensure that they are valued: visiting a museum the presence of lots of works of art and objects makes sometimes difficult for the inexpert to value each one of them (and to understand their historical role), having only 100 of them (but deeply analyzed ) is an advantage and a stimulus in being more focused.

_______

La storia del mondo in 100 oggetti by Neil MacGregor ★★★★☆

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s