In una lontana città by Jirō Taniguchi

Standard

Hiroshi Nakahara sta tornando a casa da un viaggio di lavoro, prende un treno sbagliato e si ritrova diretto al suo paese d’origine. Coglie così l’occasione di visitare la tomba della madre, morta 23 anni prima; mentre è al cimitero succede qualcosa di incredibile e Hiroshi si risveglia nel corpo del quattordicenne che era stato.

Non riuscendo a tornare nel presente Hiroshi rivive i suoi quattordici anni con la consapevolezza di quello che è già accaduto: è proprio nell’estate di quell’anno che il padre ha abbandonato la famiglia lasciando la madre a prendersi cura dei due figli.

Il protagonista si divide così tra il desiderio di tornare a casa dalla moglie e dalle figlie e quello di impedire la fuga del padre.

Jirō Taniguchi utilizza il meccanismo del ritorno all’adolescenza per indagare sulle scelte passate e sui segreti mantenuti dalle persone care, per Hiroshi il viaggio sarà un mezzo per acquisire consapevolezza sul passato e diventare un uomo migliore nel presente.

_______

In una lontana città by Jirō Taniguchi ★★★★☆½

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s