Lo spaccone by Walter Tevis

Standard

The-Hustler

Lo spaccone

Walter Tevis ci porta in questo romanzo nelle sale di biliardo di Chicago, tra gli scommettitori, il fumo di sigari e l’alcol, per seguire le gesta di Eddie Felson, detto Fast Eddie, in cerca della consacrazione come giocatore.

Lo spaccone del titolo (una traduzione impropria rispetto all’originale, The Hustler, che indica chi gioca per soldi – anche ingannando l’avversario rispetto alla propria abilità) è proprio Eddie: giovane, abile giocatore capace di guadagnare diverse migliaia di dollari nel viaggio tra la California e Chicago. Chicago è la meta definitiva, perchè Eddie vuole sfidare Minnesota Fats, campione del gioco; durante la sua permanenza nella città Eddie si troverà però a sfidare anche se stesso: come gli farà notare Bert, spregiudicato giocatore di poker, l’attitudine alla vittoria è essenziale, e Eddie sembra esserne sprovvisto.

Tevis tratteggia così un protagonista dai tratti simili a quelli di suoi altri romanzi (molto simile a Beth di The Queen’s Gambit), grandi capacità ma una insicurezza di fondo che li riporta al livello dei mediocri, la tendenza a rifugiarsi nell’alcol per dimenticare (come anche Thomas J. Newton in The man who fell to Earth) e una generale difficoltà a integrarsi.

In questo romanzo – e nella sua transizione da perdente a vincitore – Eddie è accompagnato da due personaggi contrapposti: Sarah, che incarna le caratteristiche del personaggio tipico dello scrittore, resa diversa da una malattia avuta nell’infanzia, isolata dalla società, dipendente dall’alcol, e Bert, spregiudicato, ricco, vincente. Eddie dovrà decidere come evolvere: Sarah rappresenta il fallimento mentre Bert un ideale a cui aspirare, però il cambiamento ha sempre un prezzo, per diventare vincenti – nell’accezione utilizzata nel romanzo – è necessario perdere l’innocenza, la pietà.

Lo spaccone per me è un romanzo ben riuscito, mi piacciono i personaggi creati dall’autore -così fragili – e la storia è molto scorrevole. Anche la descrizione dei luoghi, seppure non dettagliata all’estremo, rende bene l’ambientazione del romanzo.

Nota finale. Ne hanno tratto anche un film con Paul Newman (probabilmente oggi più famoso del romanzo) molto coinvolgente e non troppo rimaneggiato.

_______

Walter Tevis brings the readers in the pool room in Chicago, among the hustlers, the cygar smoke and booze, to follow the story of Eddie Felson, Fast Eddie, who is struggling to become the best pool player.

The hustler in the title is Eddie: young, skilled and able to rise some thousand dollars in the trip from California to Chicago. Chicago is the ultimate stop, since Eddie wants to play against Minnesota Fats, a well known player and a champion; however during his stay in the city Eddie will have to challenge himself, too: as Bert, a ruthless poker player, the attitude to winning is the true key, and Eddies seems to be lacking it.

Tevis creates then a character similar to the ones of his other books (like Beth from The Queen’s Gambit), very skilled but so much insecure to fall back into mediocrity, with the strong desire to forget anything with alchool (also like Thomas J. Newton in The man who fell to Earth) and with some issues in integrating themselves.

In this novel – and in Eddie’s transaction from loser to winner – he is flanked by two contrapposed characters: Sarah, who embodies the features of the typical Tevis’ character, different for a past illnes, isolated from society, alchoolic, and Bert, rich, ruthless and a winner. Eddie has to chose which path to take: Sarah for him is the failure, while Bert an ideal, but the change has a cost; to become winner we have to lose innocence, and pity.

The hustler is a very good novel, I generally like the character that Tevis creates – so frail – and the story is linear and flowingLo spaccone per me è un romanzo ben riuscito, mi piacciono i personaggi creati dall’autore -così fragili – e la storia è molto scorrevole. I liked also the setting, the description, even if not extremely detailed is neat and provides the athmosphere.

Final note. A movie was made from this novel, it stars Paul Newman, engaging and quite alike the novel itself.

_______

Lo spaccone by Walter Tevis ★★★★☆

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s