Mio fratello Simple by Marie-Aude Murail

Standard

Mio fratello Simple è il terzo romanzo che leggo di Marie-Aude Murail (oltre a Miss Charity e Oh Boy!). Sono romanzi molto diversi tra loro per ambientazione, quello che li accomuna è il tema dell’accettazione della diversità.

Kleber e Simple sono fratelli, il primo ha diciassette anni, il secondo ventidue ma è come se ne avesse solo tre: Simple è un ritardato mentale, e nel suo mondo il signor MiglioTiglio (un coniglietto di peluche) è vivo e gioca sempre con lui (dandogli anche pessimi consigli).

Dovendo iniziare la scuola, Kebler inizia a cercare una sistemazione per sè e suo fratello, e, dopo alcuni episodi sfortunati, trova alloggio in un appartamento abitato da quattro universitari.

La convivenza non sarà sempre facile, e l’umorismo dell’autrice dà vita a diverse situazioni e dialoghi divertenti, ma l’abitare insieme e conoscere più a fondo il mondo di Simple cambierà a fondo tutti i ragazzi.

E’ un romanzo che affronta con delicatezza e umorismo temi difficili (come faceva anche Oh boy!) e che insegna ad accettare anche le persone diverse, una lettura molto gradevole.

_______

Mio fratello Simple by Marie-Aude Murail ★★★★☆

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s