[Series] The Long Price Quartet by Daniel Abraham

Standard

The Long Price Quartet è una serie di quattro romanzi scritti da Daniel Abraham e ambientati nell’impero Khai. La serie è incentrata su due personaggi principali e sulle loro famiglie e amicizie, i romanzi finiscono per coprire l’intera durata delle loro vite senza però essere immediatamente consecutivi: tra un volume e l’altro passano anche diveri anni.

E’ una serie che inizia lenta, soprattutto il primo volume (A shadow in summer) paga lo scotto di dover introdurre un worldbuild complesso, ma una volta immersi nell’ambientazione i successivi scorrono rapidi e avvincenti.

Penso che scrivere un riassuntino delle trame dei quattro romanzi non faccia in alcun modo loro onore, e non posso che suggerire di leggere la serie perchè coinvolgente, ricca di elementi nuovi e molto ben scritta. Proseguendo parlerò degli aspetti che caratterizzano l’ambientazione dei romanzi e li rendono paricolarmente ben riusciti.

_______

The Long Price Quartet is a series of four book by Daniel Abraham that are set in the Khai empire. The series focuses on two main characters, their families and friends. The four book cover an entire lifespan, but they are not immediately consecutive, for between two novels could pass some years.

The series begins slowly, in particular the first book (A shadow in summer) because it has to introduce a complex worldbuild, but once immersed in the setting the following books are quite fast paced and very engaging.

I think that a review as a summary of the books could not communicate how beautiful they are, so I suggest to read them because they are engaging and new and beautifully written. In the following I will instead focus on what makes this wordbuild so good.

Gli andat: l’elemento più originale sono gli andat, pensieri resi concreti e vincolati a colui che li ha evocati, un poeta. Ogni città dell’impero Kahi ha o ha avuto un andat al suo servizio, ed è merito di questi esseri, quasi piccole divinità, che l’impero è così florido. Il processo per legare un andat è complesso, e il poeta rischia la morte: una volta legato, però, l’andat può essere passato a un altro poeta – che dovrà studiare per ereditarlo -, infatti è più semplice questo passaggio che riconquistare lo stesso pensiero una volta liberato. Gli andat sono però esseri che bramano la libertà, e la vita dei poeti è dedicata anche a tenerli legati a loro.

La struttura sociale: l’impero è costituito da diverse città, ognuna retta da un Khai che guadagna il titolo uccidendo gli altri fratelli in lizza per il trono. Al di sotto del Khai la nobiltà e poi il popolo. Il potere “religioso” è invece nelle mani di un altro uomo, il Dai-Kvo, che gestisce la scuola in cui vengono addestrati i poeti. All’impero Khai se ne oppongono altri circostanti, in particolare quello Galt, caratterizzato dall’assenza di andat ma da un maggiore sviluppo tecnologico. Gli intrighi politici e commerciali sono uno degli aspetti attorno a cui ruotano i quattro romanzi.

Gli usi e costumi: l’impero ha un che di orientaleggiante, sia per l’abbigliamento che per alcune abitudini, come quella di bere tè speziati. Il linguaggio Kahi è determinato da una componente parlata e una gestuale che lo arricchisce: il complesso insieme di gesti – di cui nei romanzi ci viene fornito solo il significato – accompagna l’apertura e la chiusura di dialoghi e fornisce informazioni sul tono della discussione e sulle emozioni dei personaggi coinvolti.

I personaggi: tutti ben caratterizzati, evolvono coerentemente con gli eventi e mostrano al lettore aspetti che prima erano celati. Ognuno ha il suo peso nella storia e le interazioni non risultano mai banali.

La scrittura: la serie è molto coinvolgente grazie anche allo stile della narrazione che mantiene un tono “alto”, senza mai banalizzare eventi o dialoghi. Le descrizioni consentono di raffigurarsi il mondo inventato dallo scrittore, e i romanzi risultano molto piacevoli da leggere.

_______

The andat: the most innovative feature of this series are the andat, ideas made real and bound to the one who summoned them, a poet. Each main city of the Kahi empire has or had an andat to command, and it’s thanks to these beings that the empire flourished. The act to bind and andat is hard, and the poet dies if he fails; once bound the andat could be passed on to another poet – after great studies – in fact it is simpler to pass on an andat than to recapture an andat that broke free. These small gods aims is freedom, and the poets duty is to keep them bound.

The social structure: to the empire belongs some cities, each of them governed by a Khai who gains the role by killing all his brothers aiming at the throne. Below the ruler there is the nobility, the merchants and the common people. The “religious” power is in the hands of another man, the Dai-Kvo, who rules the school where poets are trained. The Khai empire is surrounded by other empires, in particular the Galt one, where there is no andat but it is technologically more advanced. The political and commercial plots are one of the main themes the novels are about.

Culture: the empire has the features of an oriental culture, from the clothes to some habits, like drinking spiced teas. The Kahi language is made by speech and gestures; the complex set of poses – in the novel they are not described but it’s provided their meaning – goes with the dialogue and improves it by providing information about emotions and real meaning of words.

The character: they are all well described and they evolve coherently with the story by showing also new emotions; each of them has a weight in the story and their interactions are never banal or sloppy described.

The writing style: the series success is also thanks to the narration style that maintains on a “high” level, without trivialize an event or a dialogue. Everything told is important or will be important. The description helps in imagining the world created by the writer, and the novels are very pleasant to read.

_______

A shadow in summer by Daniel Abraham ★★★★☆
A Betrayal in Winter
by Daniel Abraham ★★★★☆½
An Autumn War
by Daniel Abraham ★★★★
The price of Spring
by Daniel Abraham ★★★★

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s