The Left Hand of Darkness by Ursula K. Le Guin

Standard

La mano sinistra delle tenebre è uno dei romanzi più noti dell’autrice Ursula K. Le Guin, e le è valso i premi Hugo e Nebula.

Nella prefazione l’autrice definisce cos’è per lei la fantascienza, che non è tanto l’invenzione, quanto la descrizione di qualcosa di esistente ma in un contesto diverso.

Il romanzo è ambientato sul pianeta Inverno, popolato da una razza di umani ermafroditi e caratterizzati da un particolare ciclo della sessualità. Genly Ai, ambasciatore di una federazione costituita da circa ottanta pianeti, è in visita per convincere anche il pianeta Inverno a unirsi per godere di vantaggi commerciali.

L’invenzione della storia è in questo caso funzionale a descrivere le difficoltà di comunicazione e integrazione tra due razze differenti. Genly Ai fatica a comprendere gli abitanti del pianeta perchè è troppo abituato alla sua idea di sessualità (con sessi ben definiti e immutabili), mentre le persone di potere che incontra non riescono a considerarlo loro pari (per via del fatto che Genly Ai mantiene costantemente il sesso maschile, una perversione secondo gli standard di Inverno) e cercano unicamente di manovrarlo all’interno dei giochi di potere locali.

Ho trovato molto interessanti e coinvolgenti le parti del romanzo dedicate al tema della comunicazione (o non comunicazione), mentre ho trovato piuttosto lente quelle più descrittive; la struttura del romanzo è comunque molto ben curata e sono presenti anche rimandi a leggende e storie mitiche del pianeta Inverno.

_______

The Left Hand of Darkness is one of the most famous novels wrote by Ursula K. Le Guin, and it also won the Hugo and Nebula Awards.

In the preface the author defines what science fiction is for her: not the invention in itself, but the description of something that already exists but in another context.

The novel is set on the planet Winter, whose habitants are almost human except they are hermaphroditic with a particular sexual cycle. Genly Ai, human and embassador of a federation of about eighty planets, is visiting Winter with the aim of its annexation in the federation that could bring various commercial advantages.

In this novel the story is functional in describing the issues in communication and integration between two different races. Genly Ai does not understand Winter’s people because he is bound to his idea of sexuality, while the powerful people he meets do not consider him their equal (since Genly Ai is permanently male, a perversion for Winter standards) and so they only try to manipulate him in their local games of power.

I found interesting the parts of the book about communication (or non-communication), but I think that some descriptions are extremely slow-paced. The novel structure is however well-built, since it contains also reference to Winter old legends and stories.

_______

The Left Hand of Darkness by Ursula K. Le Guin ★★★☆☆

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s