The Night Parade by Kathryn Tanquary

Standard

Saki è in viaggio con la famiglia per passare alcuni giorni al villaggio in cui vive la nonna per trascorrere insieme la cerimonia Obon in cui si ricordano gli spiriti degli antenati deceduti.

Durante una prova di coraggio con i ragazzi del paese Saki suona la campana del tempio, invocando una maledizione di morte su di sè. Potrà rimediare al danno solo raggiungendo il principe degli spiriti, ma agli umani è proibito l’accesso alla processione notturna degli spiriti.

Con l’aiuto di tre spiriti guida, uno per ogni notte, Saki imparerà a conoscere il mondo degli spiriti e cercherà di rimuovere la corruzione a cui alcuni sono soggetti.

The Night Parade è un romanzo per ragazzi molto carino, in cui risaltano diversi soggetti mitici della tradizione giapponese; è una storia di prove e di coraggio che ricorda una fiaba.

______

Saki is travelling with her family to spend some time in her grandmother village to help her during the Obon ceremony, when the spirits of the deaths are remembered.

To prove her courage, in front of the village kids, rings the sacred bell in the temple and calls upon her a death curse. The only way to remove the course seems to be asking help to the spirit prince, but humans are forbidden to take part in the spirits night parade.

With the help of three guide spirits, one for each night, Saki will begin to understand the spirits world, and she will try to remove the corruption that affects some of the spirits.

The Night Parade is a nice novel for kids where the Japanese myths stand out, it’s a story about courage and adventures that is like a fairy tale.

_______

The Night Parade by Kathryn Tanquary ★★☆☆½

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s