Elantris by Brandon Sanderson

Standard

Read this post in English

Elantris era una città meravigliosa, retta dalla magia, in cui potevano accedere solo gli uomini mutati in creature dalle sembianze divine, capaci di grandi imprese.

Un giorno però il destino di Elantris cambia senza un motivo apparente: gli uomini vengono mutati in creature mostruose e la città inizia a cadere in rovina. Gli abitanti, prima strani e bellissimi, ora sono guardati con orrore e confinati all’interno delle mura di Elantris.

Intorno a Elantris il mondo va avanti, e avanza minacciosa l’ombra del regno di Fjordell sulle terre vicine.

Il romanzo vede alternarsi tre punti di vista: il principe Raoden, mutato e esiliato segretamente in Elantris, che cerca di ricavare il meglio da una città morente, la sua promessa sposa Sarene che, arrivata in Arelon per il matrimonio e scoperta la morte del promesso sposo, sceglie di restare nella città e aiutare un gruppo di nobili alla ribellione e Hrathen, un prete di Fjordell, arrivato in città per convertire gli abitanti e conquistare il regno di Arelon

La narrazione alterna le tre voci creando una struttura gradevole e abbastanza avvincente – alcuni interventi, in particolare di Hrathen risultano un po’ più lenti, soprattutto nella parte iniziale.

Elantris è il romanzo di esordio di Brandon Sanderson e si iniziano a intravedere alcuni elementi che saranno poi meglio strutturati in Mistborn (la magia, gli affari di corte). Alcuni eventi risultano troppo funzionali alla trama o frutto di coincidenze molto fortunate.

Nel complesso è un fantasy gradevole, ma dovendo consigliare un romanzo dell’autore non posso che favorire la trilogia iniziale di Misborn.

_______

* Elantris by Brandon Sanderson ★★★☆☆½

*Ho letto questo libro in Inglese

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s