The Mom Test by Rob Fitzpatrick

Standard

Read this post in english


Parlare con potenziali clienti è una attività molto difficile: si rischia immediatamente di cadere nella modalità di presentazione egocentrica, ci si illude istantaneamente dei complimenti – fatti unicamente per liquidare la conversazione e passare oltre, e spesso non si riesce a capire quando il cliente non è interessato.

In The Mom Test, Rob Fitzpatrick fornisce istruzioni utili per affrontare la discussione con i clienti in modo scientifico, in modo da non perdere l’occasione e ricavare il maggior numero di informazioni possibili.

Il libro prende spunto dalla prima ipotetica conversazione per proporre il prodotto: domande ben poste consentiranno anche di intervistare la propria madre senza ottenere un riscontro positivo riguardo un’idea di business.

The Mom test è un libretto corto e votato alla praticità: l’autore fornisce istruzioni ed esempi per far meglio comprendere come relazionarsi con i clienti; molto utile, soprattutto la prima parte, ovvero quella focalizzata sullo sviluppo della conversazione.


* The Mom Test by Rob Fitzpatrick ★★★★☆

*Ho letto questo libro in inglese

The Four by Scott Galloway

Standard

Leggi questo articolo in italiano


Scott Galloway teaches at the NY University, and he is the founder of L2 inc, company that does data analysis to help large enterprises in better developing their strategy.

L2 can also be found on YouTube, where every week they post a video about “Winners and losers in the digital age“, that is a short video about the most relevant event regarding digital enterprises during the week.

The Four: The Hidden DNA of Amazon, Apple, Facebook, and Google focuses on the four digital giants, and for every of their businesses the main characteristics are described (main activities, trend, strategy and evolution).

Moreover, Galloway asks: do today exist the one company that will be the fifth digital power? To answer this question he lists the main features that the four giants share, and then he focuses on the growing digital companies.

The book ends with some suggestions for the students (mainly focused on US ones) and entrepreneurs.

I’m a fan of Scott Galloway and L2, and, since a friend suggested the YouTube challenge to me, I follow every week their videos.For the ones who follow the YouTube channel, some of the concepts exposed in the book could be well-known. The book provides some information about the digital scenario today, the exposition is linear and easy to follow, so I will also suggest it to non expert of the matter.


* The Four by Scott Galloway ★★★★☆

*I read this book in english

The Four by Scott Galloway

Standard

Read this post in english


Per chi non lo conoscesse, Scott Galloway è docente alla NY University, oltre che fondatore di L2 inc, azienda che si occupa di analizzare dati per fornire consulenza a imprese e multinazionali in ambito marketing.

L2 ha anche un canale youtube in cui ogni settimana viene postato un video della serie “Winners and losers in the digital age“, ovvero una pillola che riassume gli eventi salienti avvenuti a livello di imprese digitali.

The Four: The Hidden DNA of Amazon, Apple, Facebook, and Google  si focalizza sui quattro grandi giganti digitali di oggi, e di ognuno ne descrive le caratteristiche salienti (principali attività, trend, evoluzione).

Galloway si chiede anche: esiste oggi quella che diventerà la quinta potenza digitale? Per rispondere identifica i tratti salienti che accomunano i quattro colossi, e poi passa alla valutazione di altre imprese digitali in crescita.

Il libro si conclude con alcuni consigli per studenti (principalmente validi negli USA) e imprenditori.

Da quando mi è stato segnalato il canale youtube, seguo con costanza i video proposti, e anche per gli altri fan del canale alcuni dei concetti esposti in The Four risulteranno ben noti. Il testo fornisce una panoramica sui giganti tecnologici di oggi, è ricco di informazioni e lineare, direi quindi assolutamente consigliato anche ai non esperti.


* The Four by Scott Galloway ★★★★☆

*Ho letto questo libro in inglese

[ARC] Random Illustrated Facts by Mike Lowery

Standard

Leggi questo articolo in italiano


Random illustrated facts. A Collection of Curious, Weird, and Totally Not Boring Things to Know is exatly “what you see is what you get”, that is a random mix of trivia and curiosities illustrated.

The book geos from animals trivia to cooking ones, general culture and entartainment.

It’s a nice book, with good illustration, perfect in my opinion for a nice, light headed present.

Thanks to the publisher for providing me the copy necessary to write this review.


* Random Illustrated Facts by Mike Lowery ★★★★☆

*Ho letto questo libro in inglese

[ARC] Random Illustrated Facts by Mike Lowery

Standard

Read this post in english


Random illustrated facts. A Collection of Curious, Weird, and Totally Not Boring Things to Know dà esattamente quello che promette, ovvero fatti e curiosità di ogni genere con il plus delle illustrazioni.

Le pagine spaziano tra curiosità sul mondo animale, sulla cucina, sulla cultura generale e l’intrattenimento.

E’ un libretto grazioso, ben illustrato, ottimo a mio parere per un regalo simpatico e poco impegnativo.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per scrivere questa recensione.


* Random Illustrated Facts by Mike Lowery ★★★★☆

*Ho letto questo libro in inglese

[ARC] Object lessons: Veil & Personal Stereo

Standard

Leggi questo articolo in Italiano


When I have the chance to read an Object Lesson book I’m quite unable to stop myself. Micro non fiction books focused on a specific object, this time focused on recent events and on the nostalgic past.

Veil by Rafia Zakaria

The author chooses to center the book on an object – and a theme – relevant nowadays: the veil and everything it implies in two opposed cultures.

The book opens on the life of Rafia Zakaria and her memories about a couple of moment when the veil was central and had a particular cultural significance. Veil that for a culture is protection, while in the other, the occidental one, it does the opposite, and makes evident who is wearing it.

During the time the veil acquired different meanings – also negative – that in origin it did not have. To point this out, the author presents some legal procedures where the presence of veils (wear by testimony or accused) was greatly discussed.

An interesting reading that provides a broader perspective on an object now so bivalent.

Thanks to the publisher for providing me the copy necessary to write this review.

Personal Stereo by Rebecca Tuhus-Dubrow

Personal Stereo traces back a significant moment in the music revolution, that is the step from shared music to a personal listening experience, thanks to the invention of the Walkman by Sony.

The book tells on one side the story of the invention – from the establishment of Sony in the Japanese after war, and on the other side the social implications of the personal stereo itself.

It was a very interesting reading, the part I preferred was the one about Sony business and the launch of the Walkman on the market.

Thanks to the publisher for providing me the copy necessary to write this review.


* Veil by Rafia Zakaria ★★★☆☆
* Personal Stereo by Rebecca Tuhus-Dubrow ★★★★☆

*I read this book in english

[ARC] Object lessons: Veil e Personal Stereo

Standard

Read this post in English


Quando vedo un libro della Object Lesson ormai non riesco a resistere. Micro saggi dedicati ognuno a un oggetto specifico, in questo caso focalizzati sull’attualità e sul nostalgico passato.

Veil by Rafia Zakaria

L’autrice sceglie di focalizzare il testo su un oggetto – e un tema – quanto mai attuali: il velo e quello che implica in due culture opposte.

Il libro si apre sulla storia di Rafia Zakaria e sul suo rapporto con il velo con il ricordo di un paio di momenti in cui il velo ha avuto un ruolo rilevante con le sue implicazioni culturali. Velo che per una cultura rappresenta una protezione, mentre nell’altra, quella occidentale, fa l’opposto, ovvero mette in evidenza chi lo indossa.

Nel corso degli anni il velo si è caricato di significati – anche negativi – che in origine non possedeva, e l’autrice sceglie di mostrarci anche questi aspetti anche attraverso estratti di procedimenti legali durante i quali la presenza del velo (indossato da imputate o testimoni) è stato messo in discussione.

Lettura interessante che fornisce una prospettiva più ampia su un oggetto oggi così ambivalente.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per stendere questa recensione.

Personal Stereo by Rebecca Tuhus-Dubrow

Personal Stereo ripercorre un momento della rivoluzione musicale, ovvero il passaggio dalla musica collettiva a un ascolto personale, grazie all’invenzione del Walkman da parte della Sony.

Il libro ripercorre quindi da una parte la storia dell’invenzione – a partire dalla nascita della Sony nel primo dopoguerra in Giappone, e dall’altra le implicazioni sociali dell’invenzione stessa.

Lettura decisamente interessante, la parte che ho preferito è quella relativa alla Sony e ai suoi promotori, e al lancio sul mercato del Walkman.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per stendere questa recensione.


* Veil by Rafia Zakaria ★★★☆☆
* Personal Stereo by Rebecca Tuhus-Dubrow ★★★★☆

*Ho letto questo libro in Inglese