A Glove Shop in Vienna and Other Stories by Eva Ibbotson

Standard

Leggi questo articolo in italiano


A glove shop in Vienna & other stories is a collection of 19 tales by Eva Ibbotson.

Eva Ibbotson’s stories are romantic and positive, a true panacea when I’m sad or dejected. I did not like all the tales the same, but every collection has its highs and lows.

The best tales are the ones a friend defines “concentrated novels”, where the protagonists meet, are separated and then get together again in the most romantic ending; in this category belong the following:  A rose in Amazonia, Sidi, Theatre Street. Other tales have some funny elements, or near-paradox situations, A little disagreement where an old lady uses to act frequently the day of her death, The great carp Ferdinand where the main dish of the Christmas Eve dinner refuses to die, or The Magi of Markham Street and The Little Countess where respectively we have a Christmas play with unexpected ending and a governess is exhausted by the customs of the Russian family she attends to.

Other tales I liked are: Vicky and the Christmas Angel, Osmandine, A Glove shop in Vienna.

The tales have beautiful plot, but the narrative style should be mentioned, too: Ibbotson’s style is beautiful, using few words a scene becomes alive, and the background is full of characters reflecting culture and life style of the period.


* A Glove Shop in Vienna and Other Stories by Eva Ibbotson ★★★★☆

*I read this book in english

A Glove Shop in Vienna and Other Stories by Eva Ibbotson

Standard

Read this post in english


A glove shop in Vienna & other stories è una raccolta di 19 racconti di Eva Ibbotson.

Le storie di Eva Ibbotson sono romantiche e positive, un vero toccasana nei momenti di sconforto. Non tutti i racconti mi sono piaciuti allo stesso modo, ma è normale che in una raccolta ci siano alti e bassi.

I racconti migliori sono quelli che un’amica definisce “romanzi condensati” in cui i protagonisti si conoscono, vengono separati e si ritrovano nel più romantico dei finali, di questa categoria fanno ad esempio parte A rose in Amazonia, Sidi, Theatre Street. Altri racconti hanno anche un tono divertente, presentando situazioni al limite del paradossale, come A little disagreement in cui una anziana zia recita con frequenza il momento della sua morte, The great carp Ferdinand in cui la pietanza principale della vigilia di Natale si rifiuta di morire, o ancora The Magi of Markham Street e The Little Countess in cui abbiamo rispettivamente una recita natalizia con risultati inaspettati e una governante esaurita dalle usanze della famiglia russa con cui vive.

Altri racconti degni di nota: Vicky and the Christmas Angel, Osmandine, A Glove shop in Vienna.

I racconti sono belli per la trama, ma anche per come sono scritti: lo stile della Ibbotson è ammirevole, bastano poche parole ben collocate per dare vita a un’immagine, e così anche lo sfondo si colora di personaggi che riflettono la cultura e le opinioni del tempo.


* A Glove Shop in Vienna and Other Stories by Eva Ibbotson ★★★★☆

*Ho letto questo libro in inglese