I gialli classici di Agatha Christie

Standard

Read this post in english


Il tema del mese di Luglio del gruppo YA e Dintorni era gialli classici di ieri e oggi, quindi ho pensato di prendere in mano qualche romanzo della giallista classica per antonomasia, Agatha Christie.

Impossibile non conoscere i suoi romanzi più famosi (come Dieci Piccoli Indiani e Assassinio sull’Orient Express), e i personaggi che ha creato, come Miss Marple o il celebre investigatore belga Hercule Poirot.

L’esplorazione mi ha spinto verso romanzi che non conoscevo, tutti ottime opzioni di lettura per l’estate:

  • C’era una volta
  • Tragedia in tre atti
  • Il ritratto di Elsa Greer

Continue reading

The classic crime stories by Agatha Christie

Standard

Leggi questo articolo in italiano


During July the YA group‘s theme was classic crimes of the past and present, so I decided to read some novels by the most classic crime writer: Agatha Christie.

It’ unlikely to not know her most famous novels (like And then there were none and Murder on the Orient Express) and some of the characters she created, like Miss Marple or the famous Belgian detective Hercule Poirot.

I read some novels I did not read previously, and I think they are all good book to read during summer:

  • Death comes as the end
  • Three act tragedy
  • Five little pigs

Continue reading

Hercule Poirot’s Christmas by Agatha Christie

Standard

Leggi questo articolo in Italiano

During Christmas time everyone behaves better, at least everyone but old Simeon Lee.

The rich man reunites his family (his three sons and their wives and his granddaughter) for Christmas time with the aim to make their life miserable and have a laugh at theirs expenses.

Each son has some grudge with him, because their father tyranny, because his way to treat their long dead mother, because he refuses them money.

The days before Christmas the family meets, and they are joined also by the son of an old friend of Simeon Lee. Diamonds are shown, screams are heard and Simeon Lee is found dead in a classic closed room setting. Each person had a reason to kill him, so Poirot’s help is sought to discover the murderer and how he/she managed to kill the old man.

Hercule Poirot’s Christmas shows Agatha Christie’s skill in building a crime novel; Poirot asks questions, thinks and gathers every possible hint to uncover the murderer.

I enjoyed reading this book, but I think that some characters are quite excessive in their actions and statements clashing with the general atmosphere.

_______

Hercule Poirot’s Christmas by Agatha Christie ★★★☆☆

*I read this book in English

Il Natale di Poirot by Agatha Christie

Standard

Read this post in English

A Natale sono tutti più buoni, o meglio, tutti tranne il vecchio Simeon Lee.

Il ricco avventuriero riunisce per Natale la famiglia (i tre figli, le rispettive mogli e la nipote) con il solo scopo di rendere la loro vita miserabile e divertirsi alle loro spalle.

Ognuno dei figli ha avuto modo di maturare odio nei confronti del genitore, per via del suo fare tirannico, per come trattava l’ormai morta madre o perchè rifiuta loro denaro.

I giorni prima del Natale la famiglia si riunisce, e si aggiunge a loro il figlio di un vecchio amico di Simeon Lee. Il vecchio fa mostra dei diamanti grezzi in suo possesso, poi dopo la cena si odono urla tremende e Simon Lee viene trovato morto nella camera chiusa. Ognuno dei presenti aveva un motivo per l’omicidio, e quindi Poirot viene coinvolto nell’indagine per scoprire l’omicida e come sia riuscito nell’impresa.

Il Natale di Poirot dimostra l’abilità di Agatha Christie nel costruire un giallo tradizionale; Poirot interroga discretamente gli ospiti, raccoglie ogni informazione possibile e ragiona per arrivare alla soluzione.

La lettura mi ha intrigato, ho torvato però alcuni personaggi eccessivi nei loro atteggiamenti, e un po’ contrastanti rispetto all’atmosfera generale.

_______

Il Natale di Poirot by Agatha Christie ★★★☆☆

*Ho letto questo libro in Inglese

Romanzi per l’estate #2

Standard

Read this post in English

Secondo post dedicato ai romanzi per l’estate (il primo, quello dedicato ai romanzi senza impegno lo trovate qui). Premesso che di estate ad oggi ne ho vista ben poca, il genere migliore per il periodo per me è il giallo, dotato anche di un potere rinfrescante nei confronti della calura estiva.

Sempre validi i grandi classici, Agatha Christie per prima con alcuni piccoli capolavori (sotto trovate le brevi recensioni di Dieci piccoli indiani e Omicidio sull’Orient Express), ottimi anche i moderni commissari di Camilleri (qui la recensione dell’ultimo Montalbano, La piramide di fango) e di De Giovanni, autore di due serie distinte, la prima con il commissario Ricciardi ed una fantastica Napoli d’epoca (qui, qui e qui le recensioni) e la seconda con I bastardi di Pizzofalcone, un gruppo di poliziotti che si muovono invece nella Napoli moderna (recensioni qui).

Molto belli per il protagonista assolutamente particolare (il commissario Adamsberg) i romanzi di Fred Vargas che commenterò prossimamente, consiglio anche i romanzi di Don Winslow (tutti, qui le recensioni di Le belve e I re del mondo), non sono gialli di stampo classico ma sono decisamente appassionanti ed abbracciano temi molto moderni.

Il panorama italiano è poi popolato da commissari più o meno tradizionali di cui parlerò prossimamente.

Per i ragazzi invece consiglio il bellissimo Il testamento Westing, un grande gioco intorno al decesso di un ricco uomo d’affari (recensione sotto).

Continue reading

Novels for the summer #2

Standard

Leggi questo articolo in Italiano

Second post about novel for summer (the first one was about easy to read novel and it’s here). By now I saw very few summer this year, anyway the best genre for this period I thinks it’s the mystery – thriller, able to refresh the hot summer time.

The great classics are always good, for example Agatha Christie and some of her little masterpieces (below the review of And then there were none and Murder on the Orient Express), very good also the modern authors, in Italy Camilleri and De Giovanni, who respectively set their novels in Sicily and Naples.

Other nice novels – for the absolutely peculiar main character, Adamsberg – the novels by Fred Vargas, and the ones by Don Winslow (I like every one of them, here the review of Savages and King of cool), more thriller like but very engaging and about actual thematic.

For young adults I suggest the wonderful The Westing Game (review below), a game around and about a rich men death.

Continue reading