[ARC] Il ragazzo nuovo by Tracy Chevalier

Standard

Read this post in english


I romanzi della collana Hogarth Shakespeare sono retelling dei più famosi drammi e commedie di Shakespeare.

Il ragazzo nuovo di Tracy Chevalier è ispirato alla storia di Otello, qui ambientata nel cortile delle scuole elementari di un paese americano negli anni 70.

Osei (detto anche O) è figlio di un diplomatico Ghanese, e per questo motivo la sua famiglia si sposta frequentemente, Osei è abituato a essere il nuovo bambino, quello che non conosce nessuno e deve ambientarsi.

In questa nuova scuola però non ci sono bambini di etnie diverse, Osei è nuovo e anche diverso. L’unica bambina che lo accoglie è Dee, e i due maturano da subito un rapporto particolare. La storia di Otello però non ha un lieto fine, e qui sarà Ian a mettere lo zampino per compromettere la felicità della coppia.

Il ragazzo nuovo è un retelling sicuramente fedele alla storia originale in cui l’autrice inserisce altre tematiche che arricchiscono il romanzo: l’amicizia – e forse amore – tra O e Dee è ostacolato anche per via della mentalità razzista comune agli abitanti della cittadina. Non mi ha convinto però la scelta di sviluppare la trama in un singolo giorno (un lunghissimo giorno di scuola in cui le lezioni si alternano ai giochi in cortile) e la scelta dei personaggi (bambini di 10 – 11 anni). In diversi momenti lo scostamento tra gli eventi della trama (dialoghi ed emozioni) e l’età dei personaggi rende la vicenda irreale e poco coinvolgente.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per scrivere questa recensione.


* Il ragazzo nuovo by Tracy Chevalier ★★☆☆☆½

*Ho letto questo libro in inglese

Memorie di una sopravvissuta by Doris Lessing

Standard

Il romanzo è ambientato in un imprecisato futuro in cui la società è al collasso e i governi mantengono il controllo solo tramite fugaci azioni di forza. Le città si svuotano, e i cittadini si spostano alla ricerca di qualcosa di meglio; il punto di vista del romanzo è quello di una donna, non più giovane, che abita in una palazzina di una delle città che si stanno svuotando.

La vita della donna si divide tra il cercare provviste, reperire informazioni e osservare quello che la circonda, almeno finchè non le viene affidata una ragazzina, Emily e il suo gatto Hugo. La donna descrive così anche il rapporto con la ragazza, sempre educata ma scostante, e le interazioni di Emily con il mondo esterno e con le bande di ragazzi e bambini che si stanno formando.

Abbiamo sotto gli occhi la civiltà che si sta disgregando, oltre a scorci del passato che appaiono come sogni alla protagonista.

Memorie di una sopravvissuta è un libro strano, lento ma capace di coinvolgere, nonostante le minuziose descrizioni di particolari ininfluenti. Può essere letto a più livelli, dato che molti elementi rimandano a temi classici dell’immaginario della scrittrice.

La postfazione è stata interessante: il romanzo si può collocare nel periodo in cui diversi scrittori riflettevano sul collasso della società (Ballard con Il Condominio, Burgess con Arancia Meccanica,..).

_______

The novel is set in an undefined future where the society is collapsing and the governments try to maintain their power by means of sporadic acts of force. People are escaping towns, in search of something better; the point of view of the novel is a woman, who lives in an apartment building in an undefined town.

The woman spends her time by looking for provisions, getting information and observing what’s happening around her, at least till a young girl is entrusted in her care. The girl is Emily, and she is carrying with her Hugo, her cat. The woman begins describing her relation with the girl, so well-mannered but distant, and Emily’s interactions with the changing external world, and with the new-born gangs of children.

We have under our eyes the implosion of society, and hints of the past that come to the narrator as dreams.

The memoirs of a survivor is a strange book, able to engage despite the pointless detailed descriptions; there are different reading levels, since most elements points to recurring themes in the writer imagery.

______

Memorie di una sopravvissuta by Doris Lessing ★★★☆☆½

[ARC] The Wraith by Joe Hill & Charles Paul Wilson III

Standard

Joe Hill (di cui conosco già la serie Locke & Key e il romanzo Horns) è anche autore di questo prequel a fumetti del romanzo NOS4A2.

Il fumetto è incentrato sulla figura di Charlie Manx,autista e accompagnatore dei bambini verso Christmasland, in cui vedranno esauditi i loro sogni.

Hill ci racconta la storia di Manx e cosa l’ha fatto diventare il mostro che ha costruito un sogno inquietante per i bambini e l’arrivo a Christmasland di alcuni evasi (e di come dovranno trovare al più presto il modo di tornare nel mondo reale).

Il fumetto è decisamente inquientante, anche se non necessariamente pauroso, le scelte grafiche – associate alla storia – sono di deciso impatto, in particolare nella caratterizzazione del mondo di sogno di Manx e nella rappresentazione dei bambini rapiti (mostri violenti dalle zanne insanguinate).

La storia è indipendente dal romanzo e leggendola non sono necessarie informazioni non presenti nel testo; The Wraith è un lavoro avvincente e in grado di turbare i lettori.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per stendere questa recensione.

_______

Joe Hill (author of Locke & Key and Horns) is also the creator of this comic prequel to the novel NOS4A2.

The comic is about Charlie Manx, driver and carrier of children to Christmasland, where their dream will come true.

Hill tells about Manx story and what made him the monster who build a creepy dream for children and himself and about the arrival of some escaped prisoners in Christmasland (and about their need to go back fast and leave that place).

The Wraith is definitely creepy, but not necessarily scary, the graphical choices – and their combination with the story – are strong, particularly concerning Manx dream world appearance and the representation of the kidnapped children (evil monsters with bloody fangs).

The story is not related to the novel and to read it there is no need of further information; in the end The Wraith is an engaging story able to upset any reader.

Thanks to the publisher for providing me the copy necessary to write this review.

_______

The Wraith by Joe Hill & Charles Paul Wilson III ★★★★☆

Charlotte’s Web by E.B. White

Standard

Leggi questo articolo in Italiano

The novel tells the story of Wilbur, a young pig saved after his born by Fern, the farm owner daughter, and of Charlotte, the spider that will be his friend and help him in not to be eaten during Christmas time thanks to her ingenious mind and creativity.
A nice story with a terrific spider.

_______

* Charlotte’s Web by E.B. White★★★★☆

*I read this book in English

La tela di Carlotta by E.B. White

Standard

Read this post in English

Il romanzo racconta la storia di Wilbur, maialino salvato alla nascita da Fern, figlia del fattore, e di Charlotte, il ragno che gli sarà amico e lo aiuterà a non essere mangiato a Natale grazie a prontezza d’ingegno e inventiva.
Una bella storia con un ragno indimenticabile.

_______

* La tela di Carlotta by E.B. White★★★★☆

*Ho letto questo libro in Inglese

[ARC] The Garden of Darkness by Gillian Murray Kendall

Standard

Una pandemia senza cura colpisce il pianeta, la malattia colpisce adolescenti ed adulti ed è letale. Un tentativo di curarla ha mutato i pazienti trattati in persone spietate assetate di sangue e violenza.

In questo panorama si muovono la quindicenne Clare e Bear (il suo cane) e Jem assieme ad un gruppo di bambini verso l’abitazione del Maestro, l’unico uomo sopravvissuto e che comunica continuamente via radio di possedere la cura definitiva. Il gruppo di ragazzi è in lotta contro il tempo: Clare mostra già i segni del contagio e man mano che passa il tempo aumentano le probabilità di contrarre la malattia e morire.

Ho trovato il romanzo molto valido nelle parti dedicate alla sopravvivenza dei ragazzi in un mondo ostile e mutato (città svuotate, pericoli derivanti dagli incontri con potenziali curati) e nei capitoli iniziali dedicati al Maestro (che il lettore capirà subito essere in fin dei conti uno psicopatico). Purtroppo la parte conclusiva, estremamente ingenua, abbassa il livello dell’intero romanzo che è, quasi fino alla fine, molto gradevole.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per stendere questa recensione.

_______

A pandemic without cure decimated the planet, the grown ups who take this illness dies. A cure was developed but it was a failure, the Cured become ruthless killers in want of blood and violence.

In this world travel the fifteen year old Clare and Bear (her dog) and Jem with a group of children, they want to reach the Master’s home. The Master is the only man who survived and who keeps on telling via radio that he owns a new way to be cured. The children have to hurry: Clare shows the first sign of the Pest and the chance to get sick and to die increase.

I think the novel is very well-built in the parts where the children struggle to survive in a new, hostile world (empty cities, dangers from Cured people, …) and in the first chapter where the Master is introduced (and where the reader understand that he is a psychopath). Unfortunately the ending is very naive and it compromise the whole novel that could have been good.

Thanks to the publisher for providing me the copy necessary to write this review.

_______

The Garden of Darkness by Gillian Murray Kendall ★★★

 

 

[ARC] The Orphan and the Thief by M.L. LeGette

Standard

Read this post in English

Toad è un giovane ladro maldestro che, per tornare nel gruppo di ladri da cui è stato cacciato, decide di derubare l’uomo più ricco della città, col risultato di essere catturato e promettergli di recuperare gli ingredienti di una pozione magica, pena la morte.

Melena è un’orfana adottata da una coppia che gestisce un negozio di pozioni e che la sfrutta come domestica, l’unico obiettivo della bambina è di ritrovare Milo, il fratello perduto nell’incendio che ha ucciso i loro genitori.

Il destino li farà incontrare e partire per un’avventura in cerca di ingredienti magici, dalla loro avranno l’aiuto di un draghetto e di una tazza parlante.

Il romanzo ha sicuramente potenziale, però trovo che si perda durante la ricerca degli ingredienti (decisamente troppi); i personaggi sono piuttosto statici: mi sarei aspettata una qualche evoluzione nel loro modo di pensare e nel rapporto tra i due, considerando che trascorrono insieme diversi mesi.

Gran parte delle difficoltà sono risolte da elementi esterni, a metà tra la fortuna sfacciata di protagonisti e l’intervento di un deus ex machina, personalmente non sono amante di questo tipo di soluzioni.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per stendere questa recensione.

_______

* The Orphan and the Thief by M.L. LeGette ★★★☆☆½

*Ho letto questo libro in Inglese