[ARC] Musica dalla spiaggia del paradiso by John Ajvide Lindqvist

Standard

Read this post in english


Questo libro è talmente strano che non so bene da dove cominciare.

L’inizio è intrigante: una mattina, gli abitanti di quattro roulotte, installate in un campeggio per l’estate, si svegliano e non trovano più il campeggio. Intorno a loro una landa verde quasi irreale e uno sconfinato cielo azzurro.

Inizia così una storia che sfocia in parte nell’horror, ma principalmente nel weird più estremo. I protagonisti (Roulotte 1: L’atletico Peter e la bellissima Isabel con la figlia Molly, Roulotte 2: Il mite Stefan con Carina e figio Emil, Roulotte 3: La strana coppia Olof e Lennart con gatto e Roulotte 4: l’irascibile Donald con la paziente moglie Majvor e il loro cane) cercano inizialmente di orientarsi in questo nuovo ambiente e di trovare indizi che li porteranno nuovamente nella sana, tranquilla realtà.

Con il passare del tempo il luogo anonimo però tira fuori il peggio da ognuno di loro: allucinazioni riportano a galla passati nascosti e le peggiori e violente inclinazioni di alcuni degli sventurati campeggiatori. I personaggi sono il fuoco del romanzo e sono ben caratterizzati, anche perchè la scelta narrativa è di seguire il punto di vista di ognuno di loro, con un paio di dovute e inquietati eccezioni.

La conclusione è l’apoteosi dell’incomprensibile, ed è anche per questo che il romanzo non mi ha convinta più di tanto, insomma buona l’esecuzione ma il finale mi ha lasciato più stranita del previsto, peccato, perchè invece avevo particolarmente apprezzato Lasciami entrare.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per scrivere questa recensione.


* Musica dalla spiaggia del paradiso by John Ajvide Lindqvist ★★☆☆☆

*Ho letto questo libro in inglese

Advertisements