Residenza Arcadia di Daniel Cuello

Standard

Residenza Arcadia è un condominio in periferia, e come in ogni condominio tra i suoi abitanti ci sono incomprensioni, alcune maturate nel corso degli anni, altre motivate solo dal desiderio di essere protagonisti.

Pagina dopo pagina ci si chiarisce però il contesto sociale esterno alla residenza: una dittatura militare basata sulla violenza e repressione, in cui spie e delatori se la prendono anche con persone a loro vicine. E man mano scopriamo i segreti inconfessabili degli abitanti del palazzo, dolorosi e pericolosi.

Daniel Cuello costruisce con abilità la narrazione, alternando momenti comici e leggeri – quasi dei siparietti che hanno protagonisti uno o più degli abitanti della residenza – a momenti drammatici e di riflessione.

La bellezza di questo libro non sta solo nei disegni (personalmente lo stile dell’autore mi piace molto), ma nella capacità di creare una storia estremamente realistica che potrebbe essere vera in un altro tempo o luogo, ma molto bilanciata tra spensieratezza e serietà.


Residenza Arcadia di Daniel Cuello ★★★★★