Nel buio della mente by Paul Tremblay

Standard

Read this post in english


La famiglia Barrett è una famiglia Americana della media borghesia come tante: madre, padre e due figlie, Meredith di 8 anni e Marjorie di 14. Come ogni famiglia, anche i Barrett hanno alcuni problemi, il padre ha perso il lavoro e la figlia maggiore mostra i sintomi di un disturbo mentale, e per questo è in cura da uno specialista.

La situazione precipita, i sintomi peggiorano, le cure sembrano non fare effetto: John Berrett, nel pieno di una fase mistico-religiosa, si convince che la figlia è posseduta da un demone. Per aiutarla si convince a coinvolgere la famiglia nella produzione televisiva “Posseduta”, in cui le vicende della famiglia verranno seguite da una troupe televisiva.

Tutto quello che vi ho raccontato però non lo viviamo nel presente, bensì nel ricordo di Merry che, quindici anni dopo la vicenda, ripercorre gli avvenimenti con Rachel, scrittice che si dedicherà alla stesura di un libro incentrato sulla famiglia Barrett.

Abbiamo quindi eventi mediati dal tempo che è passato, dal fatto che Merry al tempo era una bambina e analizzati da una blogger, Karen, esperta di horror e del programma “Posseduta”. A questo si aggiunge il tema della follia religiosa (Marjorie è posseduta o è solo molto malata?) e la crudezza della realtà televisiva (quanto c’è di vero – e di falso – nelle riprese per la trasmissione?).

Il bello di questo romanzo sono le prime due parti, in cui i diversi elementi sono perfettamente equilibrati e che scorrono veloci tra tensione e brividi, e il fatto che alla fine non ci sono risposte definite, ma tanti spunti di discussione.

Discussione sulla trama – siamo come lettori talmente sommersi dall’inaffidabilità dei narratori che tutto può essere vero, e sui temi principali, ovvero il fanatismo religioso e la crudeltà dei media che fungono da catalizzatori degli eventi.

Riflettendo con altri che l’hanno letto, la terza parte è la più debole, anche per l’omaggio (che io onestamente non avevo colto immediatamente) a Shirley Jackson che sembra usato anche per semplificare il finale. Perdono comunque questa caduta di ritmo perchè i due terzi del romanzo sono stati un’esperienza di lettura notevole.


* Nel buio della mente by Paul Tremblay ★★★★★

*Ho letto questo libro in inglese

Advertisements

[ARC] The Bear and The Nightingale by Katherine Arden

Standard

Read this post in english


Vasya nasce nella Russia del nord, figlia del capo del villaggio. In Vasya scorre però una magia antica, e fin da bambina è in grado di vedere gli spiriti protettori e non che popolano gli angoli del villaggio.

La vita scorre serena, ma il cambiamento è alle porte: il padre, vedovo, si risposa con una nobile donna ossessionata dalla paura degli spiriti malvagi, e nel villaggio arriva un nuovo prete, giovane e ambizioso.

E lo spirito malvagio che da anni è confinato nella foresta cercherà di sfruttare al meglio questo cambiamento nel villaggio; Vasya si troverà quasi sola a combattere il male che incombe.

The Bear and The Nightingale ha i toni di una fiaba, ma in realtà tocca temi più profondi: la cultura tradizionale viene dimenticata e persa a favore di nuove tradizioni, le suggestioni portano a cambiare abitudini e credo, l’ambizione senza freni che non si cura di umanità e ragioni.

Il romanzo è bellissimo, avventuroso e coinvolgente, la storia tiene costantemente il lettore in sospeso, i personaggi sono vivi e l’ambientazione nella fredda Russia è meravigliosamente realizzata. Sono entusiasta del fatto che si parli di un possibile seguito, e consiglio senza alcun dubbio la lettura del romanzo.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per scrivere questa recensione.


* The Bear and The Nightingale by Katherine Arden ★★★★★

*Ho letto questo libro in inglese

The Amulet of Samarkand (Bartimaeus trilogy #1) by Jonathan Stroud

Standard

L’amuleto di Samarcanda è il primo libro della trilogia di Bartimaeus scritta da Jonathan Stroud (di cui ho già letto un paio di romanzi della serie Lockwood & Co.: The screaming staircase e The whispering skull).

_______

The Amulet of Samarkand is the first novel of the Bartimaeus Trilogy, written by Jonathan Stroud (author of the Lockwood & Co series: The screaming staircase e The whispering skull).

Continue reading

[ARC] Glory: The Complete Saga by Joe Keatinge

Standard

Read this post in English

Glory (Gloriana Demeter) è un personaggio della Image Comics, una supereroina per metà amazzone e per metà demone che ha scelto di combattere con gli esseri umani.

Questa di Joe Keatinge è una terza versione della saga legata a questo personaggio che anche graficamente cambia rispetto alle precedenti diventando più muscolosa.
Personalmente il fumetto non mi ha coinvolto: ho trovato la storia piuttosto confusa e parziale e la grafica non mi ha colpito particolarmente (alcuni disegni risultano per me piuttosto approssimativi o poco curati).

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per scrivere questa recensione.

 

_______

* Glory: The Complete Saga by Joe Keatinge ★★☆☆☆

*Ho letto questo libro in Inglese