I bambini della ferrovia

Standard

C’è qualche sdolcinatezza d’epoca di troppo e l’intento pedagogico è più trasparente che nei successivi libri della Nesbit, ma rimane una bella lettura. Va detto che I bambini della ferrovia è il primo romanzo per ragazzi dell’autrice, ma fa già intuire tutta la sua cifra di grande della letteratura per l’infanzia. In effetti in questo libro la scrittrice pare gettare le basi della propria formula: uno stile diretto e spontaneo, un gruppo di bambini di età e indoli diverse, piccoli episodi autoconclusivi fantastici o avventurosi. La scanzonata ironia di Cinque bambini e la cosa ancora non c’è, ma si legge con piacere.

 

 

Edith Nesbit trad. Anna Donato I bambini della ferrovia, Fabbri Editori

L’eBook in lingua inglese è scaricabile gratuitamente qui.

Advertisements