[ARC] Cat vs Human Fairy Tails by Yasmine Surovec

Standard

Read this post in english


Yasmine Surovec, autrice del blog Cat vs Human i gatti li ama (come si notava anche in Poems about Cats), e in questo nuovo libro riscrive le fiabe più famose mettendo in primo piano il ruolo dei gatti, follemente amati da principi e principesse.

Cat vs Human Fairy Tails è colorato e divertente, imprescindibile per chi ama queste divinità baffute.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per scrivere questa recensione.


* Cat vs Human Fairy Tails by Yasmine Surovec ★★★★☆

*Ho letto questo libro in inglese

Advertisements

[ARC] Smoke and mirrors (DI Stephens & Max Mephisto #2) by Elly Griffiths

Standard

Read this post in English

Abbiamo conosciuto Edgar Stephens e Max Mephisto durante l’indagine di omicidio che andava a scavare nel loro passato, raccontata nel romanzo The Zig-zag girl.

Li ritroviamo in questo romanzo, Smoke and Mirrors, secondo episodio della serie a loro dedicata, impegnati durante la scomparsa di due bambini. Edgar indaga sulla sparizione, supportato da due sottoposti, Emma e Bob, mentre Max recita nella pantomima Alladin, messa in scena a Brighton.

Come nel precedente romanzo, trovo che il giallo sia ben riuscito: avvincente e difficile da risolvere nonostante i numerosi indizi. Questa volta il filo conduttore non sono i trucchi da mago ma i racconti delle fiabe, che assumono i toni cupi che li caratterizzano nelle versioni originali.

Nell’indagine è sicuramente più protagonista Edgar, che divide la scena con Emma e Bob, maggiormente caratterizzati, mentre Max ha un ruolo più secondario nella trama ma primario come supporto all’amico.

Diversi elementi indicano come la serie avrà probabilmente altri romanzi all’attivo, e credo proprio che li leggerò.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per scrivere questa recensione.

_______

* Smoke and mirrors by Elly Griffiths ★★★★

*Ho letto questo libro in Inglese

Fiabe lapponi by Bruno Berni

Standard

Fiabe Lapponi, edito da Bruno Berni, è una raccolta di fiabe della tradizione Lappone, meno nota anche rispetto ad altre tradizioni del nord (come quella norvegese).

Il meccanismo alla base di molte delle fiabe qui raccolte ricorda quelli si quelle che già conosciamo – e che appartengono a tradizioni più vicine – come il dover compiere tre prove, la presenza di principesse da salvare e così via.

Altri tratti però sono smaccatamente nordici: creature come gli Stallo, una sorta di orchi piuttosto stupidi, le Gieddegæš, vecchie sagge che indirizzano con le loro profezie, ma anche le ambientazioni, così diverse da quelle a cui siamo abituati; niente castelli ma fattorie, capanne sperdute nelle foreste, montagne alte e innevate, orsi e altri animali.

Il libro prende spunto dalle raccolte realizzate nell’Ottocento, e si nota come i testi siano meno rifiniti (bisogna però ricordare che i fratelli Grimm hanno rivisto, rifinito e modificato le versioni delle loro fiabe) e spesso si concludano bruscamente. Penso che però sia un testo interessante, soprattutto per gli appassionati del genere, proprio per il punto di vista differente che fornisce, quindi complimenti a Iperborea per aver deciso di pubblicare volumi dedicati alle fiabe del nord (dalla copertina stupenda in questo caso).

_______

Fiabe lapponi by Bruno Berni ★★★☆☆

The Wild Girl by Kate Forsyth

Standard

Read this post in English

Wilhelm e Jacob Grimm, by Elisabeth Maria Anna Jerichau-Baumann

I fratelli Grimm sono noti per aver raccolto fiabe e racconti popolari tramandati oralmente in diverse raccolte, modificate ed adattate nel corso degli anni.

 

Le edizioni delle loro raccolte sono molto differenti per il loro contenuto: mentre la prima edizione riporta racconti violenti e crudi, le successive sono state riviste e modificate in modo da rendere le fiabe più adatte ai bambini e meno un lavoro filologico, alcuni esempi ben noti sono il fatto che in Biancaneve originariamente la regina cattiva era la madre stessa della fanciulla, Raperonzolo diventa madre di due gemelli e così via.

Tutte queste fiabe non sono state raccolte durante viaggi nella Germania, ma sono state raccontate ai fratelli da ragazze di buona famiglia a cui madri e governanti le raccontavano quando erano bambine. Il romanzo di Kate Forsyth dà voce ad un personaggio chiave della storia dei fratelli Grimm ma in ombra rispetto ai due fratelli: Dortchen Wild, prima vicina di casa e poi moglie di Wilhelm Grimm e voce narrante di diverse fiabe.

Continue reading

[ARC] Stiltskin by Andrew Buckley

Standard

Read this post in English

Il romanzo inizia con il protagonista, Robert Darkly, che si trova uno gnomo malefico nella vasca da bagno – come da copertina – e prosegue con un viaggio in un mondo parallelo, Thiside, in cui vivono i veri personaggi delle fiabe. Questi con le fiabe che conosciamo hanno ben poco a che fare, come si accorgerà il protagonista.

Robert si unirà al gruppo che sta inseguendo Rumplestiltskin per impedirgli di portare a termine il suo obiettivo di rendere libero il passaggio tra il nostro mondo e Thiside. Il passaggio è infatti regolato da porte attraverso le quali si può passare con passaporti speciali.

Nel complesso trovo che l’autore riesca bene negli spezzoni e dialoghi comici, ma complessivamente il romanzo ha una trama piuttosto traballante: molti personaggi fanno brevi apparizioni che non sono poi supportate da una continuità nella narrazione, e lo stesso sistema di passaggio tra i mondi è forse inutilmente complicato (i passaporti, il sangue del coniglio etc…).

Credo che l’autore abbia esagerato nell’inserire personaggi e scene divertenti a scapito della trama vera e propria.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per scrivere questa recensione.

_______

* Stiltskin by Andrew Buckley ★★☆

*Ho letto questo libro in Inglese

Fiabe tutte da ridere – Fiabe un po’ da piangere

Standard

Ottima selezione dalla raccolta Fiabe italiane di Calvino, accompagnata dalle illustrazioni di Fabian Negrin. Tutto è un po’ penalizzato dal formato ridotto, ma sembra la tendenza generale, purtroppo. Si punta al ribasso per limitare i costi. Rimango dell’opinione che le fiabe dovrebbero essere pubblicate su grandi albi illustrati rigorosamente a colori.

Le fiabe che compongono il libro sono:
Il soldato napoletano
Il palzzo delle scimmie
I cinque scapestrati
Cricche, Crocche e Manico d’Uncino
Giufà e la statua di gesso – Giufà, la luna, i ladri e le guardie – Giufà e la berretta rossa – Giufà e l’otre

Italo Calvino ill. Fabian Negrin, Fiabe tutte da ridere, Mondadori

Altra selezione dalle Fiabe italiane di Calvino. Le storie sono meravigliose, ma le illustrazioni di Desideria Guicciardini non mi hanno convinto appieno. Raffinate quanto si vuole, ma piuttosto freddine e lontane dal testo.

Le fiabe che compongono il libro sono:
Sfortuna
Bellinda e il Mostro
L’uccel Belvedere
Pomo e Scorzo
Il principe canarino

Italo Calvino ill. Desideria Guicciardini, Fiabe un po’ da piangere, Mondadori

Due retelling riusciti male

Standard

Read this post in English

I retelling sono quei romanzi in cui si prende qualcosa di già scritto e lo si racconta di nuovo cambiandone contesto o evoluzione della storia; è molto frequente trovare retelling di fiabe (le più note le conosce chiunque).

Non è detto che questo processo alla Frankenstein riesca sempre, quanto le Fiabe Sfatate di Antonia Romagnoli mi hanno divertito, tanto alcuni retelling risultano stucchevoli o poco elaborati, quasi bastasse il richiamo alla fiaba originale per soddisfare il lettore.

Di seguito ripropongo i commenti scritti relativamente a due retelling per me poco riusciti:

  • Ash di Malinda Lo che richiama Cenerentola
  • Beastly di Alex Flinn ispirato alla Bella e la Bestia

Continue reading