[ARC] The Betrayals by Fiona Neill

Standard

Leggi questo articolo in italiano


Rosie and Nick had a happy family: she, an oncologist, he expert in the mechanics of memory, a daughter and a son.

The novel starts with the happiness already shattered since some years, precisely since the time Nick left his family to go living with Lisa, Rosie’s ex best friend, who left herself her family.

The trigger element of the story is a letter to Rosie, where Lisa shares the fact she is dying of cancer and wants a last meeting with her friend to tell her a last secret.

The novel is built on four points of view (of Rosie, Nick, Daisy e Max), and soon we understand that their family is quite a dysfunctional one, and each of them has some secrets she/he does not want to share. We understand also that Rosie is very attached to her work – maybe too much – and that she is still sentimentally recovering from Nick’s leaving; Max is a brilliant student but very insecure, always wanting the approval of his new girlfriend. The most interesting PoVs are Days’s and Nick’s, both unreliable narrators, the former because of her OCD, the latter for his choice of omitting details. The theme of time that modifies the way we recollect past events is one of the most relevant in the novel, ironically also because of Nick’s professional activity.

The story of the family is nicely built thanks to the four PoVs and a jump to the past, to the summer when the changes begun. In the end I liked The Betrayals, it is an engaging and well-built novel.

Thanks to the publisher for providing me the copy necessary to write this review.


* The Betrayals by Fiona Neill ★★★★☆

*I read this book in english

[ARC] The Betrayals by Fiona Neill

Standard

Read this post in english


Rosie e Nick avevano una famiglia felice: lei oncologa, lui esperto dei meccanismi dietro alla memoria e ai ricordi, due figli, Daisy e Max.

Nel momento in cui è ambientato il romanzo la felicità è già infranta da alcuni anni, precisamente da quando Nick ha lasciato la famiglia per vivere con Lisa, migliore amica di Rosie, che ha a sua volta lasciato marito e due figli.

L’elemento scatenante del romanzo è una lettera di Lisa a Rosie, in cui confida di essere malata di cancro a uno stadio avanzato, e che vuole confidarsi un’ultima volta con l’amica.

Il romanzo è narrato da quattro punti di vista (Rosie, Nick, Daisy e Max), e ben presto capiamo che la loro è una famiglia disfunzionale, e che ognuno di loro ha dei segreti che non vuole rivelare. Dai vari protagonisti emerge l’attaccamento – forse eccessivo – di Rosie per il lavoro, e l’instabilità sentimentale derivata dall’abbandono del marito, e l’insicurezza di Max, studente di medicina che cerca l’approvazione della nuova fidanzata. I punti di vista più interessanti però sono quelli di Daisy e Nick, che per varie ragioni (omissioni, disturbo ossessivo compulsivo) sono dei narratori inaffidabili. Il tema del tempo che ci porta a modificare i ricordi è un elemento centrale del romanzo, ironicamente anche grazie all’attività professionale di Nick.

La storia della famiglia è ricostruita con intelligenza grazie all’uso dei quattro punti di vista e del salto temporale nel passato, durante una estate di grandi cambiamenti che ha segnato i protagonisti. The Betrayals si è rivelato un romanzo avvincente e ben costruito.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per scrivere questa recensione.


* The Betrayals by Fiona Neill ★★★★☆

*Ho letto questo libro in inglese