[ARC] The Bear and The Nightingale by Katherine Arden

Standard

Read this post in english


Vasya nasce nella Russia del nord, figlia del capo del villaggio. In Vasya scorre però una magia antica, e fin da bambina è in grado di vedere gli spiriti protettori e non che popolano gli angoli del villaggio.

La vita scorre serena, ma il cambiamento è alle porte: il padre, vedovo, si risposa con una nobile donna ossessionata dalla paura degli spiriti malvagi, e nel villaggio arriva un nuovo prete, giovane e ambizioso.

E lo spirito malvagio che da anni è confinato nella foresta cercherà di sfruttare al meglio questo cambiamento nel villaggio; Vasya si troverà quasi sola a combattere il male che incombe.

The Bear and The Nightingale ha i toni di una fiaba, ma in realtà tocca temi più profondi: la cultura tradizionale viene dimenticata e persa a favore di nuove tradizioni, le suggestioni portano a cambiare abitudini e credo, l’ambizione senza freni che non si cura di umanità e ragioni.

Il romanzo è bellissimo, avventuroso e coinvolgente, la storia tiene costantemente il lettore in sospeso, i personaggi sono vivi e l’ambientazione nella fredda Russia è meravigliosamente realizzata. Sono entusiasta del fatto che si parli di un possibile seguito, e consiglio senza alcun dubbio la lettura del romanzo.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per scrivere questa recensione.


* The Bear and The Nightingale by Katherine Arden ★★★★★

*Ho letto questo libro in inglese

Crimson Bound by Rosamund Hodge

Standard

Rosamund Hodge, già autrice di Cruel Beauty, un riuscito retelling de “La bella e la bestia”, ha ideato anche un originale retalling di “Cappuccetto rosso”, Crimson Bound.

Rachelle a quindici anni è l’apprendista della zia, una maga che protegge il villaggio dalla magia oscura della Foresta. Rachelle è anche avventata, e, fidandosi troppo di una creatura della foresta, viene legata per sempre alla Foresta, diventandone una sua creatura.

Tre anni dopo Rachelle, ancora umana ma con capacita fisiche oltre l’umano, è una delle protettrici del reame assieme ad altri blood-bound, finchè non le viene assegnato il compito di proteggere Armand, il figlio del re, unico a essere sopravvissuto all’incontro con le creature della foresta senza esserne stato legato.

Rachelle ha intenzione di portare avanti anche il progetto segreto di ritrovare le due spade mitiche che, secondo antichi racconti, avevano sconfitto l’origine del male della Foresta.

Crimson Bound è un romanzo scorrevole, in cui le parti di narrazione si alternano alla leggenda delle due spade. Personalmente l’ho trovato meno avvincente rispetto a Cruel Beauty, Rachelle è un personaggio attivo, ma la maggior parte degli avvenimenti la vedono passiva, e piuttosto miope rispetto ad alleanze e fazioni. In generale la trama è molto lineare (con alcune incongruenze a mio avviso), e in alcuni casi piuttosto prevedibile.

_______

Rosamund Hodge, author of Cruel Beauty, a good retelling of the “Beauty and the Beast”, wrote also an original retelling of “Little Red Riding Hood”, Crimson Bound.

Rachelle is fifteen and she is her aunt’s apprentice, the woman being a magician who protects the village from the dark magic of the Great Forest. Rachelle is also reckless, and, trusting too much a forestborn, ends up eternally bind to the Forest, and one of its creature.

Three years later, Rachelle, still human but with superhuman physical skills, is one of the bloodbound who fights for the realm against the Forest, until she is assigned to be the bodyguard of Armand, the king’s son, and the only human who survived the meeting with a forestborn without being bloodbound.

Rachelle has also the intention to carry on a personal project, to recover the two magical swords that once defeated the Forest, at least following the ancient stories.

Crimson Bound is a page turner, where the story of Rachelle alternates with the story of the sword. Personally I think it’s inferior to Cruel Beauty, and less engaging. Rachelle is an active character, but in most of the events she is quite passive, and short-sighted for alliances and factions. Overall the plot is quite linear (with some inconsistencies in my opinion), and sometimes quite foreseeable.

_______

Crimson Bound by Rosamund Hodge ★★★☆☆

The Ordinary Princess by M.M. Kaye

Standard

Read this post in english


Grande gioia nel regno di Phantasmorania per la nascita della settima principessa, Amethyst Alexandra Augusta Araminta Adelaide Aurelia Anne, ancora più bella delle sei biondissime sorelle dalla carnagione perfetta e gli occhi azzurro cielo.

Tradizione impone per la settima nata la partecipazione di fate madrine al battesimo (nessuna esclusione o dimenticanza per evitare spiacevoli contrattempi): la principessina riceve quindi preziosi doni come coraggio, salute, spirito, l’ultima fata, la più anziana, sceglie però un dono inusuale, l’ordinarietà.

E Amethyst diventa così una ben più ordinaria Amy, prima bambina e poi ragazza assolutamente normale, con capelli e occhi castani, lentiggini, desiderosa di divertimenti e annoiata dalle attività delle principesse classiche.

Attività come il matrimonio con principi ricchi, boriosi e assolutamente noiosi agli occhi di Amy che, per evitare matrimoni forzati, fuggirà dal palazzo e scoprirà il valore del lavoro e la bellezza di una vita semplice. Da buona fiaba che si rispetti questa principessa ordinaria riuscirà anche a trovare il principe più adatto a lei, senza bisogno di ricorrere a incontri combinati o, ancora peggio, a draghi.

Ho trovato il libro delizioso, una reinvenzione delle storie di principi e principesse classiche in cui, grazie ad una anziana e paludosa fata, si impara come tutti siano speciali a loro modo, senza bisogno di essere biondi, bellissimi e straordinari.


* The Ordinary Princess by M.M. Kaye ★★★★☆½

*Ho letto questo libro in inglese