[ARC] The Wraith by Joe Hill & Charles Paul Wilson III

Standard

Joe Hill (di cui conosco già la serie Locke & Key e il romanzo Horns) è anche autore di questo prequel a fumetti del romanzo NOS4A2.

Il fumetto è incentrato sulla figura di Charlie Manx,autista e accompagnatore dei bambini verso Christmasland, in cui vedranno esauditi i loro sogni.

Hill ci racconta la storia di Manx e cosa l’ha fatto diventare il mostro che ha costruito un sogno inquietante per i bambini e l’arrivo a Christmasland di alcuni evasi (e di come dovranno trovare al più presto il modo di tornare nel mondo reale).

Il fumetto è decisamente inquientante, anche se non necessariamente pauroso, le scelte grafiche – associate alla storia – sono di deciso impatto, in particolare nella caratterizzazione del mondo di sogno di Manx e nella rappresentazione dei bambini rapiti (mostri violenti dalle zanne insanguinate).

La storia è indipendente dal romanzo e leggendola non sono necessarie informazioni non presenti nel testo; The Wraith è un lavoro avvincente e in grado di turbare i lettori.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per stendere questa recensione.

_______

Joe Hill (author of Locke & Key and Horns) is also the creator of this comic prequel to the novel NOS4A2.

The comic is about Charlie Manx, driver and carrier of children to Christmasland, where their dream will come true.

Hill tells about Manx story and what made him the monster who build a creepy dream for children and himself and about the arrival of some escaped prisoners in Christmasland (and about their need to go back fast and leave that place).

The Wraith is definitely creepy, but not necessarily scary, the graphical choices – and their combination with the story – are strong, particularly concerning Manx dream world appearance and the representation of the kidnapped children (evil monsters with bloody fangs).

The story is not related to the novel and to read it there is no need of further information; in the end The Wraith is an engaging story able to upset any reader.

Thanks to the publisher for providing me the copy necessary to write this review.

_______

The Wraith by Joe Hill & Charles Paul Wilson III ★★★★☆

Advertisements

[ARC] Three by Gillen Kelly & Bellaire Cowles

Standard

Read this post in English

Dei trecento spartanti e delle Termopili ne ha parlato una ben nota graphic novel. In questa si segue la storia di tre schiavi sfuggiti ad un massacro e colpevoli di aver ucciso svariati spartani.

La loro fuga sarà incalzata dall’esercito di Sparta, dispiegato per rintracciarli ed ucciderli.

A differenza di 300, questa storia è pura finzione, ma ricrea con realismo il contesto in cui si muovono i personaggi. Il ritmo è incalzante e la storia in sè avvicente, ricca di combattimenti ed elementi violenti.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per stendere questa recensione.

 

_______

* Three by Gillen Kelly & Bellaire Cowles ★★★★☆

*Ho letto questo libro in Inglese

Galveston by Nic Pizzolatto

Standard

Read this post in English

Sulla scia di True Detective e della tristezza perchè la serie è già finita (e se non l’avete vista guardatela!) ho deciso di leggere il romanzo scritto proprio dall’ideatore della serie, Nic Pizzolatto.

Bisogna dire che la serie è di livello alto: due protagonisti famosi che rendono al meglio i due protagonisti, una trama avvincente costruita sui flashback e una sigla perfetta (un esempio nell’immagine qui sopra); rispetto al romanzo il video ci fa fruire qualcosa di già elaborato, digerito e rielaborato, mentre nel romanzo sta a noi costruire la scena e darle colore in base a quello che leggiamo.

Questo per dire che magari a leggere la sceneggiatura True Detective sarebbe stata una lettura piacevole ma poco più di questo, mentre a vederla è una serie che rimane impressa nell’immaginario.

E questo in pratica per dire che Galveston non è questa lettura indimenticabile, ma forse in un formato diverso avrebbe più possibilità di lasciare qualcosa.

Continue reading

Non è un paese per vecchi by Cormac McCarthy

Standard

Read this post in English

Tre uomini in scena: Llewellyn Moss, un bravo ragazzo che ha la sfortuna di trovare i soldi di una vendita di droga, lo sceriffo Bell destinato a seguire una scia di cadaveri alla ricerca di un killer spietato e Chigurh, il killer, motivato da regole e morali personali.

Un romanzo che non si perde in fronzoli ma determinato dalle azione, dai dialoghi e dalle sporadiche riflessioni dello sceriffo Bell sul degrado del paese e la perdita di valori delle nuove generazioni.

La vicenda principale ne è un esempio: il desiderio di ricchezza rovinerà la vita di Moss e della sua giovane moglie, inoltre la maggior parte dei personaggi secondari mostra come il senso del giusto sia superato da altro, meglio accordarsi con i criminali per un po’ di soldi che aiutare i poliziotti.

La storia è drammatica (e proposta dall’omonimo film dei Fratelli Coen), i personaggi sono vivi, in particolare Chigurh (di spicco anche nel film, impersonato da Javier Bardem) è quello più interessante per la sua morale distorta ma alla base delle sue azioni.

_______

* Non è un paese per vecchi by Cormac McCarthy ★★★★☆

*Ho letto questo libro in Inglese