The Creeping Shadow (Lockwood & Co. #4) by Jonathan Stroud

Standard

Leggi questo articolo in italiano


The Creeping Shadow is the fourth installment in the Lockwood & Co. series.

In the previous book (The Hollow Boy), we left Lucy deciding to leave Lockwood’s agency to protect her friends, so in this novel we follow Lucy as a freelance operator, at least until Penelope Fittes asks for her to help Lockwood & Co in a particular case.

In the meanwhile Lucy discovers that some ghost sources are sold in an auction instead of being destroyed, and she soon finds her life at risk, ending up asking Lockwood for help.

The whole group begins investigating the creeping shadow, a mysterious gigantic ghost appearing in a town far from London, but very near to a branch of the Rotwell’s agency.

The novel is as always nice and engaging, however it’s a bit disappointing with respect to the preceding one that was much more emotional. The big twist here it’s at the very end, and only in further novels we will see how this news turns out for the Lockwood & co. team.


The Creeping Shadow by Jonathan Stroud ★★★☆☆½

*I read this book in english

Advertisements

The Creeping Shadow (Lockwood & Co. #4) by Jonathan Stroud

Standard

Read this post in english


The Creeping Shadow è il quarto volume della serie Lockwood & Co.

Nel romanzo precedente (The Hollow Boy), avevamo lasciato Lucy con la decisione di abbandonare l’agenzia di Lockwood per proteggerlo, e in questo romanzo troviamo in effetti Lucy al lavoro come freelancer, almeno finchè Penelope Fittes chiede che collabori con Lockwood & Co in un caso particolare.

Nel frattempo Lucy scopre che alcune sorgenti di fantasmi vengono trafugate e riventute all’asta invece di essere distrutte, e ben presto si trova lei stessa in pericolo, finendo quindi per chiedere aiuto ai vecchi amici.

Il gruppo inizia a investigare il caso dell’ombra inquietante, un fantasma gigante che appare in un paese lontano da Londra, ma molto vicino a una sede dei laboratori dell’agenzia Rotwell.

Il romanzo risulta come sempre scorrevole, purtroppo è un po’ deludente rispetto al precedente in cui il lato emotivo dei personaggi emergeva maggiormente. Il colpo di scena qui l’avremo verso la fine, e solo continuando a seguire la serie vedremo come la scoperta inciderà nel lavoro dell’agenzia Lockwood & co. team.


The Creeping Shadow by Jonathan Stroud ★★★☆☆½

*Ho letto questo libro in inglese

The Whispering Skull (Lockwood & Co. #2) by Jonathan Stroud

Standard

Leggi questo articolo in italiano


In The Screaming Staircase we met the three main characters of this series of novels: Lucy, the narrating voice and unique POV, Lockwood and George, three agents able to deal the issue of ghost apparition.

In this second novel they will carry on an investigation in parallel to some Fittes agents in order to find which group of agent is the best on, the small Lockwood & Co. or the bigger and more organized Fittes; the investigation has the aim to find a mirror stolen during the recovery of the coffin of Edmund Bickerstaff, a mysterious evil man who was interested in making contact with dead people.

While searching for the mirror Lucy will have the chance to meet old Lockwood friends and to test again her skill to communicate with the skull preserved in a jar within the Lockwood agency, a mostly unique talent that will provide some useful information.

Here the plot is more linear with respect to the previous one, nevertheless the story is engaging and well-built; it is introduced the theme of relic theft and market, a new element that composes the worldbuild of this alternative England subjected to ghost apparition.


* The Whispering Skull by Jonathan Stroud ★★★★☆

*I read this book in english

Il teschio parlante (Lockwood & Co. #2) by Jonathan Stroud

Standard

Read this post in english


In La scala urlante abbiamo conosciuto i tre protagonisti di questa serie di romanzi: Lucy, la voce narrante e unico punto di vista, Lockwood e George, tutti agenti privati abili a gestire il problema di apparizioni di fantasmi.

In questo secondo romanzo li vedremo indagare testa a testa con alcuni agenti del gruppo Fittes, ben più noto della Lockwood & Co., più grande e strutturato, per capire quale gruppo di agenti è il migliore; il tema dell’indagine è la ricerca di uno specchio rubato durante il ritrovamento della bara di Edmund Bickerstaff, un  malvagio dal passato misterioso interessato al contatto con i defunti.

In tutto questo Lucy avrà modo di conoscere vecchie amicizie di Lockwood e di testare nuovamente la propria capacità di comunicare con il teschio conservato nella sede dell’agenzia, talento rarissimo – quasi unico – che fornirà interessanti informazioni anche per l’indagine in corso.

In questo romanzo la trama è più lineare rispetto al precedente, ma comunque è avvincente e ben realizzata; qui viene introdotto anche il tema della trafugazione delle reliquie, nuovo elemento che va a comporre il worldbuild di questa Inghilterra alternativa, piagata dalla presenza di spettri.


* Il teschio parlante by Jonathan Stroud ★★★★☆

*Ho letto questo libro in inglese