Questo Canto Selvaggio (Monsters of Verity #1) by Victoria Schwab

Standard

Read this post in english


Il mondo si è popolato di mostri, mostri che uccidono brutalmente, mostri subdoli e mostri che possono rubarti l’anima con le note di una canzone.

La città di Verity è divisa in due fazioni, da una parte gli Harker che hanno fatto patti con i mostri e dispensano salvezza in cambio di favori e denaro, dall’altra i Flynn, che invece cercano di sconfiggere i mostri e garantire una vita sicura ai cittadini.

Kate Harker e August Flynn sono gli eredi delle due fazioni, Kate vorrebbe essere crudele come il padre, August invece è un mostro e vorrebbe solo essere umano.

I due si incontrano a scuola e si trovano ben presto coinvolti in situazioni più grandi di loro: qualcuno sta cercando di porre fine alla tregua tra le due parti della città, e per farlo cosa meglio di sacrificare un erede e dare la colpa all’altro? Kate e August si trovano così a fuggire dalla città senza aver più nessuno di cui fidarsi.

Dell’autrice ho già letto e amato alla follia le serie fantasy per adulti (Shades of Magic e Vicious); Questo Canto Selvaggio è un romanzo YA che incrocia il fantasy e l’avventura, scorrevole e avvincente.


* Questo Canto Selvaggio by Victoria Schwab ★★★★☆

*Ho letto questo libro in inglese

Come diventare una ragazza by Caitlin Moran

Standard

Read this post in english


Inghilterra, 1990. Johanna Morrigan ha quattordici anni e una famiglia affettuosa ma scalcagnata: il padre ha un assegno per la disabilità e da sempre vorrebbe sfondare con la sua musica (che forse non è poi così eccezionale), la madre ha appena avuto due gemelli (che si sommano a Johanna, Krissi e a Lupin) e sta affrontando un periodo depressivo.

Johanna è intelligente, ha molti interessi tra musica e libri ed ha un talento per la scrittura, purtroppo il suo atteggiamento e aspetto fisico non la rendono attrattiva nei confronti dei coetanei. Il punto più basso sarà per la ragazza una figuraccia fatta in una trasmissione per le tv locali, e da qui il desiderio di ricostruire se stessa e diventare finalmente memorabile.

Come costruire una nuova ragazza? Intanto cambiando il nome, poi orientando i gusti musicali e il proprio aspetto (capelli, trucco e vestiario) e infine trovando una professione che valorizza il proprio talento. Johanna diventa così Dolly Wilde, collaboratrice di una rivista musicale – e quindi autrice di recensioni, fumatrice accanita e aperta a ogni tipo di esperienza sessuale.

Come costruire una ragazza è un romanzo sull’adolescenza e il passaggio all’età adulta; ha una protagonista indipendente – anche se personalmente non mi sento di condividere molte delle scelte – che lentamente acquisisce consapevolezza sulla società che la circonda e comprende meglio le proprie possibilità. Johanna ha una famiglia originale ma realistica nella sua stranezza, due genitori che cercano il meglio per lei e diversi fratelli con cui il rapporto non è sempre idilliaco.

Nel complesso è un romanzo gradevole ma onestamente non annovero la protagonista tra il genere di personaggi che preferisco e il romanzo, nel suo sviluppo, non brilla per particolare originalità o scelte innovative.


* Come diventare una ragazza by Caitlin Moran ★★★☆☆

*Ho letto questo libro in inglese

The Piper’s Son by Melina Marchetta

Standard

La famiglia di Tom Mackee si è disgregata: dopo la morte dello zio in un attentato su un treno londinese, il padre si è rifugiato nell’alcolismo, allontanando da sè moglie e figlia e abbandonando a sua volta Tom. L’altra sorella del padre, Georgie, deve ancora accettare la gravidanza dovuta al rapporto indefinito con l’ex compagno.

Tom da parte sua ha affrontato la situazione abbandonando la scuola e rifugiandosi nelle droghe, allontanando gli amici storici.

The Piper’s Son racconta quello che succede dopo: il ricomporre i cocci, l’affrontare le paure e il ricostruire una famiglia che sembrava persa così come le amicizie di un tempo. Il romanzo alterna i punti di vista di Tom e Georgie e risulta in una storia emozionante in cui la caratterizzazione dei personaggi e la loro evoluzione è ottimamente resa.

Mi è piaciuto molto e l’ho trovato molto ben scritto, l’unica difficoltà è, nella prima parte, capire relazioni tra i personaggi e ricostruire alcuni avvenimenti passati essenziali alla storia.

_______

Tom Mackee‘s family is broken: after his uncle died in an explosion on a London train, Tom’s father found comfort in booze, pushing away his wife and his daughter, and soon he abandoned Tom. The other sister of his father, Georgie, has instead to elaborate his brother’s death and her pregnancy due to her undefined relation with her ex.

On his side, Tom has faced the whole situation leaving school and making himself lost in drugs, and leaving behind his old friends.

The Piper’s Son tells what happens later: putting together everything, facing fears and reconstructing a family that seemed lost, as well as old friendships. The novel is told by the POV of Tom and Georgie, and is an emotional story where characters and their evolution is wonderfully described.

I liked reading it and I think it’s beautifully written, the only difficulty is, in the first part, understanding the relations between characters and reconstructing past events that are crucial to the story.

_______

The Piper’s Son by Melina Marchetta ★★★☆½

[ARC] Travelling Sprinkler by Nicholson Baker

Standard

Paul è un poeta che ha perso lo stimolo per scrivere poesie, e preferirebbe comporre canzoni. A questa incertezza su che attività intraprendere si aggiunge la separazione dalla fidanzata storica, Roz, che gli rimane amica.

Il romanzo, molto bello e scorrevole, segue il flusso di coscienza di Paul che racconta in prima persona quello che fa, gli incontri dei Quaccheri che frequenta, la sua amicizia con Roz, le sue opinioni su poesie e canzoni, dalla musica moderna a Debussy.

Il titolo fa riferimento a quei sistemi di irrigazione automatici che possono viaggiare sul prato, e che riflettono la sensazione di Paul di essere senza un obiettivo preciso.

I FEEL LIKE a travelling sprinkler that’s gotten off the hose. I don’t know where I’m going. I’m unprepared.

Il romanzo sembra parlare in modo scoordinato di mille argomenti, ma in fondo parla di come cercare di essere felici, in armonia con i propri desideri e con le persone che ci circondano.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per stendere questa recensione.

_______

Paul is a poet and he has lost his love for poetry, he instead would prefer to write music and songs. To this  crisis about what to do in his life it sums the breaking up with his girlfriend Roz, who becomes only a friend.

The novel, very good and nice to read, follows Paul’s stream of consciousness. He tells in first person what he does, the Quaker meeting he attends to, his friendship with Roz, his opinion on poetry and songs, from modern music to Debussy.

The title refers to the travelling sprinkler used in gardening, and it refers to Paul’s uncertainty feeling about his purposes.

I FEEL LIKE a travelling sprinkler that’s gotten off the hose. I don’t know where I’m going. I’m unprepared.

The novel seems to be talking chaotically about a lot of things, but it tells about being happy, and in harmony with ourselves and the people around us.

Thanks to the publisher for providing me the copy necessary to write this review.

_______

Travelling Sprinkler by Nicholson Baker ★★★★☆

Harrowing the Dragon by Patricia A. McKillip

Standard

Harrowing the Dragon è una raccolta di racconti principalmente sul genere fantasy, ma con presenze di retelling e racconti di altri generi.

Della stessa autrice avevo già letto The forgotten beasts of Eld in cui avevo apprezzato sia ambientazione che stile narrativo. Anche questi racconti sono un buon esempio dell’abilità dell’autrice nel descrivere sia ambientazioni (come l’inverno nel primo racconto, The Harrowing of the Dragon of Hoarsbreath) che concetti astratti (la musica di A Matter of Music), e nel creare in generale storie evocative (la malinconica ambientazione di Lady of the Skulls).

Tra i racconti più godibili i tre già citati, i divertenti A Troll and Two Roses e Baba Yaga and the Sorcerer’s Son, eleganti e ironiche fiabe moderne e The Fellowship of the Dragon, più classico ma sempre con un tocco particolare.

In tema di retelling risultano molto ben riusciti The Snow Queen (dall’omonimo racconto) e The Lion and the Lark, bellissimo racconto che riprende la fiaba classica La bella e la bestia. Toad riprende la storia del principe ranocchio (versione dei Grimm) dal punto di vista del principe: bello ma sicuramente meno riuscito dei due precedenti.

Star-Crossed prende il via direttamente da Shakespeare, e segue le indagini per comprendere la morte di Romeo e Giulietta, un compito effettivamente complesso se non si è il lettore onnisciente.

Non tutti i racconti sono allo stesso livello a mio parere, ma è una pecca condivisa da ogni raccolta: Ash, Wood, Fire; The Stranger; Transmutations; The Witches of Junket; Voyage into the Heart non mi hanno lasciato un particolare ricordo.

_______

Harrowing the Dragon is a collection of tales that belong mainly to the fantasy genre, with hint of retellings and a few other themes.

By the same author I read also The forgotten beasts of Eld of which I liked both the setting and the narrative style.  This collection is also an example of Patricia A. McKillip’s skill in describing settings (like the winter in the first tale, The Harrowing of the Dragon of Hoarsbreath) and abstract ideas (the music in A Matter of Music), and in general in creating evocative stories (the melancholic setting of Lady of the Skulls).

Among the best tales there are the three already referenced, then the funny A Troll and Two Roses and Baba Yaga and the Sorcerer’s Son, refined and ironical modern fairy tales, and The Fellowship of the Dragon, that follows some rules of the classic fairy tale but with a hint of modern.

Concerning retellings I liked The Snow Queen and The Lion and the Lark, beautiful tale from the classic tale The beauty and the beast. Toad takes form from The frog prince (Grimm version), and shows the story from the prince point of view, it is overall nice, but the former are better.

Star-Crossed tells the story of the investigation about Romeo and Giulietta murders, quite a puzzle except for the omniscient reader.

The other tales are in my opinion not good as these I talked about, but it’s hard to find a collection and like all the tales. Here Ash, Wood, Fire; The Stranger; Transmutations; The Witches of Junket; Voyage into the Heart did not leave me a particular emotion – memory.

_______

Harrowing the Dragon by Patricia A. McKillip ★★★★☆

Fermo by Sualzo

Standard

Anni ’90. A Sebastiano tocca fare il servizio civile per evitare quello militare, e si prospetta davanti a lui un anno a Bibbiena, piccola cittadina in provincia di Arezzo. Sebastiano verrà assegnato al servizio sociale, il suo compito sarà passare del tempo con persone o famiglie in difficoltà.

Sebastiano è insicuro, e non sa bene quale strada prenderà la sua vita, ma proprio quell’anno lontano da casa, quell’anno di immobilità, gli sarà di immenso aiuto nel cambiare atteggiamento.

La graphic novel, dal sapore autobiografico, ci racconta le insicurezze del protagonista, la sua crescita, e con tanta delicatezza il rapporto con le persone assistite. E’ stata una lettura coinvolgente e bella.

_______

Fermo by Sualzo ★★★★☆

[ARC] Vox by Matteo De Longis

Standard

Vox è una raccolta di immagini e grafiche dell’autore che rimandano al tema della musica; non è quindi una graphic novel ma un art book.

Le immagini – definite, coloratissime e decisamente ben costruite – rimandano a strumenti e accessori musicali (il titolo stesso è un rimando a una nota marca di amplificatori) e hanno generalmente come protagoniste ragazze affascinanti e sensuali.

Il formato del libro in carta è quello di un disco in vinile, e sicuramente è più spettacolare della versione digitale che ho sotto mano io.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per stendere questa recensione.

_______

Vox is a collection of images and graphics made by the author that are related to music; it’s not a graphic novel but an art book.

The images – defined, colorful and well constructed – are about musical instruments and accessories (the title itself reminds to an amplifier brand) and the main characters are fascinating and sensual girls.

The hardcover format is like a vinyl disk, and it’s surely more spectacular than the digital edition I am reviewing.

Thanks to the publisher for providing me the copy necessary to write this review.

_______

 Vox by Matteo De Longis ★★★★