[Series] White trash zombie by Diana Rowland

Standard

Leggi questo articolo in Italiano

True Blood (the series) showed us that something strange goes on in Louisiana: in that case the problem are vampires and werewolves (&other supernatural), in the series by Diana Rowland the issues are human-like zombies.

The series is composed at the moment of three volumes, but a fourth one is coming. Personally my interest in the series decreased mainly because of some repetitive happenings and of an almost null character evolution.

Continue reading

Advertisements

[Series] White trash zombie by Diana Rowland

Standard

Read this post in English

Come True Blood (la serie) ci fa notare, fenomeni strani affliggono la Louisiana: mentre in quel caso si tratta principalmente di vampiri e lupi mannari (&altre soprannaturalità), nella serie di Diana Rowland abbiamo a che fare con zombie senzienti.

La serie al momento presenta tre volumi, ma un quarto arriverà prossimamente. Personalmente l’interesse è calato nel corso della storia, principalmente a causa di ripetizioni di avvenimenti e di una scarsissima evoluzione dei personaggi principali.

Continue reading

[Series] Asimov e il ciclo dei Robot

Standard

Read this post in English

Nell’attesa di terminare i romanzi e racconti che sto leggendo al momento – e quindi di produrre opinioni fresche fresche – rispolvero quelle già scritte e pubblicate su Goodreads e Librarything.
Questa volta tocca alla fantascienza classica e a uno dei suoi più grandi esponenti: Isaac Asimov.
Di Asimov ho letto molto, dal ciclo delle fondazioni ai racconti, ma il ciclo che più amo rileggere è quello dei robot, con protagonisti Elijah Baley e R. Daneel Olivav. Ognuno dei tre romanzi è un misto di giallo e fantascienza, amo anche l’idea di futuro per la Terra immaginata dallo scrittore e la contrapposizione con gli altri mondi colonizzati.

Continue reading

[Series] Asimov and the Robot Cycle

Standard

Leggi questo articolo in Italiano

While waiting to finish the novels I’m currently reading – and to write my reviews – I would like to share my old reviews already published on Goodreads and Librarything.
This time is about classic science fiction and one of its Big: Isaac Asimov.
I read a lot from this author, from the foundation cycle to the short stories, but the series I like the most to re-read is the Robot cycle with Elijah Baley and R. Daneel Olivav. Each of the three books is a mix of science fiction and crime, I also like the ideas about the Earth future with respect to the one of the other colonized worlds.

Continue reading

[Series] La trilogia Mistborn by Brandon Sanderson

Standard

Colgo l’occasione, poiché sto leggendo in questi giorni “The alloy of law” di Brandon Sanderson, quarto libro della serie Mistborn – ma comunque separato dalla trilogia originale, per riprendere le recensioni scritte per i primi tre libri.

Quella di Mistborn è una trilogia decisamente corposa ma molto ben realizzata in cui religione e politica sono elementi importanti al pari delle componenti più di azione.
L’ambientazione è simil-feudale in un mondo che ricorda il nostro, non fosse che le ceneri piovono continuamente dal cielo e la nebbia avvolge le città.
I “mistborn” che danno il titolo alla serie sono persone particolari in grado di utilizzare il potere di determinati metalli ottenendone abilità particolari; esistono poi i mistings, capaci di utilizzare il potere di un solo metallo e esseri ancora più particolari come i colossi o gli inquisitori.
Ho trovato la serie particolarmente riuscita vista la capacità di dare una spiegazione a tutti gli elementi particolari presenti e a collegarla a profezie e testi di cui il romanzo è corredato.

The alloy of law” invece è ambientato secoli dopo gli eventi della trilogia e sembra possa essere letto anche senza conoscere quello che l’ha preceduto.

Continue reading

[Series] The mistborn trilogy by Brandon Sanderson

Standard

While reading “The alloy of law” by Brandon Sanderson – the fourth book in the Mistborn series –  I would like to recall the reviews of the former three volumes.

The Mistborne serie is quite voluminous but very well-conceived: religion and politics are elements as important as the action components. The setting is a feudal like one in a world similar to our own, despite the falling ashes and the mist all around the cities.
The mistborn who gave the title to the series are particular persons able to burn metals gaining powers from them; in this world also the misting exists, able to burn only one metal, together with more stranger beings like inquisitors and colossus.
I liked a lot this series, mainly because the writer was able to provide answers to all the questions that arises during the novels and to link them to the various prophecies contained.
“The alloy of law” seem instead set centuries after the events of the former three books and probably it can be read even without the knowledge of what happened before.

Continue reading