7-7-2007 (Rocco Schiavone #5) by Antonio Manzini

Standard

Quinto romanzo della serie con protagonista il vicequestore Rocco Schiavone, 7-7-2007 non conclude la sotto-trama avviata in Non è Stagione (e proseguita in Era di Maggio), ma ci riporta indietro nel tempo fino alla fatidica estate che ha segnato la morte di Marina, moglie del protagonista.

Luglio del 2007, Roma. Il cadavere di un ragazzo di buona famiglia viene ritrovato in una cava di marmo, vittima di una brutale esecuzione. Le indagini hanno inizio, e poco tempo dopo un altro ragazzo viene trovato morto in modo simile. Rocco Schiavone si occupa dell’indagine mentre cerca di rimettere insieme i cocci della sua vita privata: Marina ha capito che la loro vita agiata è anche dovuta a entrate non proprio legali e ha deciso di prendere un periodo per riflettere.

Il romanzo non porta avanti le ricerche dell’assassino di Adele, ma in compenso chiarisce tutto quello che poteva essere rimasto in sospeso sul passato del vicequestore.

Il cambio di ambientazione non influisce sullo stile, 7-7-2007 è infatti un giallo piacevole in cui gli amici romani hanno un po’ più di spazio per esprimersi e in cui finalmente vediamo la vera Marina, e non solo il suo ricordo richiamato dalla mente del protagonista.

Questa non è una storia che regala grandi sorprese, quindi non resta che attendere il prossimo volume per sperare nella conclusione della trama iniziata due libri fa.


7-7-2007 by Antonio Manzini ★★★☆☆

[ARC] All the Ugly and Wonderful Things by Bryn Greenwood

Standard

Read this post in english


All the Ugly and Wonderful Things è un romanzo che ho trovato difficile da commentare e che lascia sensazioni contrastanti.

C’è una bambina, Wavy, con una pessima famiglia: il padre vende metanfetamina e la madre soffre di disturbi che alternano depressione a manie di pulizia eccessive. L’infanzia traumatica ha portato Wavy a non fidarsi di nessuno (soprattutto dei suoi genitori), a non parlare con nessuno, a non farsi toccare da nessuno e a non mangiare con altre persone nella stanza.

C’è Kellen, un ventenne motociclista che fa anche da spacciatore per padre della protagonista e che Wavy incontra una notte. E Wavy trova in Kellen un punto di riferimento – la porta a scuola, la aiuta e difende in casa e aiuta anche il fratellino di Wavy, Donal – fino a innamorarsene, solo che non è una cotta da bambina e anche Kellen si innamora di lei.

Il romanzo alterna diversi punti di vista, tra cui quello di Wavy, e copre un periodo di tempo di circa 15 anni, da quando Wavy ha 6 anni fino a quando ne ha 21. Al compimento dei 14 anni Wavy e Kellen vorrebbero sposarsi, ma un evento drammatico rimette le carte in gioco e la vita della bambina nelle mani della zia.

L’ambivalenza del romanzo è dovuta alle sensazioni che trasmette rispetto ai personaggi: Kellen si innamora di una bambina ma non è un pedofilo, anzi è l’unico punto di equilibrio della vita della protagonista, però questo attaccamento a Wavy bambina è difficile da accettare, anche se qui è moralmente mediato dal fatto che la famiglia della bambina è negativa, a partire dai genitori, ma anche la zia non è in grado di comprendere il punto di vista della nipote e aiutarla effettivamente.

Leggendo altre recensioni ho trovato una frase che riassume tutto questo: per tutto il tempo speri che Kellen e Wavy siano felici insieme, però ti penti di averlo sperato.

Trovo però che, nel bene o nel male, sia un romanzo che fa riflettere (e farci cadere in contraddizione con i nostri valori) ed è una lettura che ho apprezzato. Dal punto di vista narrativo niente da eccepire, i punti di vista si alternano e forniscono sfaccettature diverse rispetto ai personaggi e contribuiscono a caratterizzarli, e la trama, per quanto più lenta nella parte centrale, è avvincente.

E’ un libro che è difficile da consigliare, bello ma sicuramente non potrà piacere a tutti, proprio per il tema controverso su cui parte della storia si sviluppa.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per scrivere questa recensione.


* All the Ugly and Wonderful Things by Bryn Greenwood ★★★★☆

*Ho letto questo libro in inglese