[ARC] Stolen Songbird (The Malediction Trilogy #1) by Danielle L. Jensen

Standard

Read this post in English

Cécile sogna di poter cantare nei teatri del (suo) mondo, si troverà invece rapita da un coetaneo e venduta ai troll della montagna come sposa per il loro principe.
A Trollus (complimenti alla fantasia) Cécile si trova in un ambiente inizialmente ostile ma riesce man mano a farsi alcuni amici, il suo stesso rapporto con Tristan – il principe – evolve dall’indifferenza fino all’amicizia ed all’amore.

Gli abitanti della città sono vincolati a vivere sotto la montagna per colpa di un maleficio di una strega: la speranza dei troll risiedeva in Cécile e in una profezia dedicata alla rottura del sortilegio; allo stesso tempo Tristan sta organizzando una ribellione contro la potente nobiltà.

Il romanzo ha tra gli elementi positivi i personaggi: Cécile è una ragazza intraprendente che non attende di essere salvata, Tristan è meno impulsivo e dedito alla scelta della sorte migliore per il suo popolo. Il legame magico del matrimonio che consente di percepire le emozioni dell’altro è un elemento innovativo che poteva essere sfruttato maggiormente.
D’altro canto il romanzo è decisamente troppo lungo: gli eventi avrebbero goduto di un maggiore sintesi e la continua ripetizione dei dubbi morali sulla sorte degli abitanti tende a stancare (è giusto liberarli? Si ripeteranno le guerre? Credo di sì / Penso di no ad iterazione).

Il finale lascia grande apertura per il seguito, infatti questo è il primo di una trilogia, quindi prossimamente si andrà a caccia di streghe.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per stendere questa recensione.

_______

* Stolen Songbird by Danielle L. Jensen – ★★★☆☆½

*Ho letto questo libro in Inglese

Advertisements

[ARC] Stolen Songbird (The Malediction Trilogy #1) by Danielle L. Jensen

Standard

Leggi questo articolo in Italiano

Cécile dreams about singing in every theatre of (her) world, she will found herself kidnapped and sold to the troll of the mountain as bride for their prince.
In Trollus (a prise for the creativity) Cécile found herself in an unfriendly place but she start making some friends and the same relation with Tristan – the prince – evolves from indifference to friendship to love.

The trolls are bounded to live under the mountain for a curse made by a witch: their hope was a prophecy about the curse and the marriage between Cécile and Tristan could break the spell; in the meantime Tristan is plotting a revolution against the powerful nobility.

The characters are interesting: Cécile is resourceful girl who does not wait to be saved, while Tristan is less impulsive and willful to provide the best for his people. The binding during the marriage that allows one to feel the emotion of the other one is an innovative element that maybe could be used more.
On the other hand the novel is too long: in a shorter form the events could have been more engaging and the continuous repetition of moral issues about trolls were at the end annoying (it’s good to free them? There will be more wars? Maybe yes / maybe not).

The ending is quite abrupt and leaves space for a following book, this in fact is the first of a trilogy; in the next we will go witch hunting.

Thanks to the publisher for providing me the copy necessary to write this review.

_______

* Stolen Songbird by Danielle L. Jensen – ★★★☆☆½

*I read this book in English