Storie della buonanotte per bambine ribelli by Elena Favilli & Francesca Cavallo

Standard

Read this post in english


Penso che Storie della buonanotte per bambine ribelli non abbia bisogno di grandi presentazioni, visto che da qualche tempo è al centro dell’attenzione: ha ottenuto finanziamenti sia su Kickstarter che Indiegogo, è stato osannato e criticato.

Per la sua natura (i motivi che hanno portato a scriverlo, i contenuti, la scelta precisa del titolo) direi che è un libro che si ama o si odia, ed è comunque un testo che non viene giudicato solo per il contenuto, ma anche per l’intenzione.

A me è piaciuto (e l’ho anche già regalato): non è esente da difetti, forse non avrei selezionato le stesse 100 grandi donne e in alcuni casi ne avrei parlato in modo diverso, però va premiato per l’ottima idea e per come è stata realizzata.

Le storie sono proposte in ordine alfabetico per nome, e ad ogni profilo è associata una illustrazione che ritrae la protagonista della storia; i disegni sono realizzati da illustratrici di tutto il mondo, e in molti casi mi pare riescano a cogliere molto bene l’immagine (inteso anche come stile) della persona ritratta.

Il titolo è provocatorio, ma è un libro veramente per tutti: per i bambini perchè insegna che tutti possono fare grandi cose, ma anche per gli adulti perchè nessuno è onnisciente; i 100 ritratti sono un punto di partenza per approfondire persone e tematiche.


* Storie della buonanotte per bambine ribelli by Elena Favilli & Francesca Cavallo ★★★★★

*Ho letto questo libro in italiano