[ARC] This Is Where It Ends by Marieke Nijkamp

Standard

Leggi questo articolo in Italiano

This Is Where It Ends seemed to have all the features of an engaging novel: the story of Tyler, a student, who brings guns at his high school and begins kill his former schoolmates, the narration divided among different characters who once knew the person who became a killer.

But keeping on the reader ends up disappointed, and I agree with other online review that point out two main issues of the story:

  1. the narrating voices in the end seem to be only one: the author creates various characters (and points of view) whohowever share mostly a single kind of feeling. The characterization lacks emotionality and the only way to discriminate characters is for something the book tells us (about their past, about their behaviour).
  2. Tyler was a potentiality for the novel, in understanding or deepen his reasons and his character. Instead the novel, in the various POVs, shows the reader an evil guy, and it adds also other evils to his story, building, in the end, a quite dull and mono-dimensional bad guy.

I did not grow fond of any of the characters, and I think the novel failed in chosing not to talk about the most complex character (ending instead in a simplification of his story), the one so exasperated to take a gun and kill his former schoolmates.

Thanks to the publisher for providing me the copy necessary to write this review.

_______

* This Is Where It Ends by Marieke Nijkamp ★☆☆☆

*I read this book in English

 

Advertisements

[ARC] This Is Where It Ends by Marieke Nijkamp

Standard

Read this post in English

This Is Where It Ends sembrava avere tutte le caratteristiche di un romanzo intrigante: Tyler, uno studente, che fa una carneficina dei compagni di scuola, la narrazione divisa tra i punti di vista di diversi personaggi, persone che conoscevano quello che è diventato ai loro occhi un assassino.

Avanzando con la lettura però si rimane delusi, e non posso che concordare con altre recensioni che evidenziano due problemi fondamentali:

  1. le voci narranti alla fine sembrano una sola – l’autrice mette in campo diversi punti di vista, che però riflettono un unico sentimento. La caratterizzazione perde di emotività, e i personaggi si distinguono solo per caratteristiche che ci vendono raccontate (sul loro passato, sul loro carattere).
  2. una potenzialità del romanzo stava in Tyler, nel capire e approfondire motivazioni e personalità. Invece il romanzo, nei diversi POV, ci convince della cattiveria del soggetto, sul quale inizano a pendere anche colpe e malvagità passate, mai denunciate, costruendo così un personaggio cattivo monodimensionale

Non mi sono affezionata a nessuno dei personaggi, e penso che il romanzo abbia fallito nella scelta non raccontare quello più complesso (e in fondo, di semplificarlo), quello talmente esasperato da prendere una decisione così drastica come quella di uccidere suoi coetanei.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per stendere questa recensione.

_______

* This Is Where It Ends by Marieke Nijkamp ★☆☆☆

*Ho letto questo libro in Inglese