Ragionevoli dubbi (Guido Guerrieri #3) by Gianrico Carofiglio

Standard

Terzo romanzo con protagonista l’avvocato Guido Guerrieri (preceduto da Ad occhi chiusi), Ragionevoli dubbi si apre con la scelta di Margherita di accettare un lavoro a New York, e Guido di nuovo solo a Bari.

Nello stesso periodo Guido riceve la richiesta di difendere da una accusa di traffico di droga Fabio Paolicelli, soggetto con cui l’avvocato Guerrieri aveva avuto a che fare da adolescente, quando il soggetto era conosciuto come Fabio Raybàn e militava nei gruppi fascisti colpevoli di pestaggi e forse dell’omicidio di un ragazzo.

L’avvocato Guerrieri è dunque indeciso, ma alla fine si trova a difendere Paolicelli, anche per via di una infatuazione per la moglie dell’imputato, l’affascinante Natsu.

Il romanzo, sulla stessa linea dei precedenti, si divide tra la difesa di Paolicelli, per la quale Guerrieri implicherà anche il precedente avvocato difensore, andando a infrangere una delle regole non scritte della giurisprudenza, e la storia personale di Guido, che sempre più si conferma insoddisfatto delle scelte intraprese e incerto sul proprio futuro.


Ragionevoli dubbi by Gianrico Carofiglio ★★★☆☆

Advertisements

The Four by Scott Galloway

Standard

Leggi questo articolo in italiano


Scott Galloway teaches at the NY University, and he is the founder of L2 inc, company that does data analysis to help large enterprises in better developing their strategy.

L2 can also be found on YouTube, where every week they post a video about “Winners and losers in the digital age“, that is a short video about the most relevant event regarding digital enterprises during the week.

The Four: The Hidden DNA of Amazon, Apple, Facebook, and Google focuses on the four digital giants, and for every of their businesses the main characteristics are described (main activities, trend, strategy and evolution).

Moreover, Galloway asks: do today exist the one company that will be the fifth digital power? To answer this question he lists the main features that the four giants share, and then he focuses on the growing digital companies.

The book ends with some suggestions for the students (mainly focused on US ones) and entrepreneurs.

I’m a fan of Scott Galloway and L2, and, since a friend suggested the YouTube challenge to me, I follow every week their videos.For the ones who follow the YouTube channel, some of the concepts exposed in the book could be well-known. The book provides some information about the digital scenario today, the exposition is linear and easy to follow, so I will also suggest it to non expert of the matter.


* The Four by Scott Galloway ★★★★☆

*I read this book in english

The Four by Scott Galloway

Standard

Read this post in english


Per chi non lo conoscesse, Scott Galloway è docente alla NY University, oltre che fondatore di L2 inc, azienda che si occupa di analizzare dati per fornire consulenza a imprese e multinazionali in ambito marketing.

L2 ha anche un canale youtube in cui ogni settimana viene postato un video della serie “Winners and losers in the digital age“, ovvero una pillola che riassume gli eventi salienti avvenuti a livello di imprese digitali.

The Four: The Hidden DNA of Amazon, Apple, Facebook, and Google  si focalizza sui quattro grandi giganti digitali di oggi, e di ognuno ne descrive le caratteristiche salienti (principali attività, trend, evoluzione).

Galloway si chiede anche: esiste oggi quella che diventerà la quinta potenza digitale? Per rispondere identifica i tratti salienti che accomunano i quattro colossi, e poi passa alla valutazione di altre imprese digitali in crescita.

Il libro si conclude con alcuni consigli per studenti (principalmente validi negli USA) e imprenditori.

Da quando mi è stato segnalato il canale youtube, seguo con costanza i video proposti, e anche per gli altri fan del canale alcuni dei concetti esposti in The Four risulteranno ben noti. Il testo fornisce una panoramica sui giganti tecnologici di oggi, è ricco di informazioni e lineare, direi quindi assolutamente consigliato anche ai non esperti.


* The Four by Scott Galloway ★★★★☆

*Ho letto questo libro in inglese

Biscotti e sospetti by Stefania Bertola

Standard

Anche questa volta Stefania Bertola non mi ha deluso: cercavo divertimento e leggerezza e li ho trovati con Biscotti e sospetti – unico problema, non riesco più a togliermi di testa la musica legata al titolo…

Protagoniste del romanzo due sorelle, Violetta e Caterina Chiarelli, neo affittuarie di un appartamento in un complesso residenziale, e gli altri abitanti della palazzina, Rebecca Demagistris separata e con tre figlie, Mattia Novalis arredatore con pessimo gusto e Emanuele Valfré, proprietario di una vetreria.

L’arrivo delle due sorelle crea grande scompiglio nella villa, nasceranno amori, naufragaranno matrimoni, alci rosa in plastica con la lucina saranno vendutie e l’ape dell’amore colpirà ancora (la stessa ape già trovata anche in Ragazze Mancine, e che meraviglia quando l’autore crea punti di congiunzione tra i romanzi).

Assolutamente piacevole e rilassante.


Biscotti e sospetti by Stefania Bertola ★★★★☆

[ARC] The Betrayals by Fiona Neill

Standard

Leggi questo articolo in italiano


Rosie and Nick had a happy family: she, an oncologist, he expert in the mechanics of memory, a daughter and a son.

The novel starts with the happiness already shattered since some years, precisely since the time Nick left his family to go living with Lisa, Rosie’s ex best friend, who left herself her family.

The trigger element of the story is a letter to Rosie, where Lisa shares the fact she is dying of cancer and wants a last meeting with her friend to tell her a last secret.

The novel is built on four points of view (of Rosie, Nick, Daisy e Max), and soon we understand that their family is quite a dysfunctional one, and each of them has some secrets she/he does not want to share. We understand also that Rosie is very attached to her work – maybe too much – and that she is still sentimentally recovering from Nick’s leaving; Max is a brilliant student but very insecure, always wanting the approval of his new girlfriend. The most interesting PoVs are Days’s and Nick’s, both unreliable narrators, the former because of her OCD, the latter for his choice of omitting details. The theme of time that modifies the way we recollect past events is one of the most relevant in the novel, ironically also because of Nick’s professional activity.

The story of the family is nicely built thanks to the four PoVs and a jump to the past, to the summer when the changes begun. In the end I liked The Betrayals, it is an engaging and well-built novel.

Thanks to the publisher for providing me the copy necessary to write this review.


* The Betrayals by Fiona Neill ★★★★☆

*I read this book in english

[ARC] The Betrayals by Fiona Neill

Standard

Read this post in english


Rosie e Nick avevano una famiglia felice: lei oncologa, lui esperto dei meccanismi dietro alla memoria e ai ricordi, due figli, Daisy e Max.

Nel momento in cui è ambientato il romanzo la felicità è già infranta da alcuni anni, precisamente da quando Nick ha lasciato la famiglia per vivere con Lisa, migliore amica di Rosie, che ha a sua volta lasciato marito e due figli.

L’elemento scatenante del romanzo è una lettera di Lisa a Rosie, in cui confida di essere malata di cancro a uno stadio avanzato, e che vuole confidarsi un’ultima volta con l’amica.

Il romanzo è narrato da quattro punti di vista (Rosie, Nick, Daisy e Max), e ben presto capiamo che la loro è una famiglia disfunzionale, e che ognuno di loro ha dei segreti che non vuole rivelare. Dai vari protagonisti emerge l’attaccamento – forse eccessivo – di Rosie per il lavoro, e l’instabilità sentimentale derivata dall’abbandono del marito, e l’insicurezza di Max, studente di medicina che cerca l’approvazione della nuova fidanzata. I punti di vista più interessanti però sono quelli di Daisy e Nick, che per varie ragioni (omissioni, disturbo ossessivo compulsivo) sono dei narratori inaffidabili. Il tema del tempo che ci porta a modificare i ricordi è un elemento centrale del romanzo, ironicamente anche grazie all’attività professionale di Nick.

La storia della famiglia è ricostruita con intelligenza grazie all’uso dei quattro punti di vista e del salto temporale nel passato, durante una estate di grandi cambiamenti che ha segnato i protagonisti. The Betrayals si è rivelato un romanzo avvincente e ben costruito.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per scrivere questa recensione.


* The Betrayals by Fiona Neill ★★★★☆

*Ho letto questo libro in inglese

[ARC] Artemis by Andy Weir

Standard

Leggi questo articolo in italiano


Andy Weir is the author of The Martian, a book that I liked a lot, where the author displayed his ability in the hard sci-fi genre, that is the science fiction deeply based on scientific and technical details.

Having the chance to ask as advanced reading his new novel I was very happy, but in the end I did not find it so engaging and fast paced as the The Martian.

The story is set on Artemis, the only city on the Moon; the main character, Jazz Bashara, alternates legal jobs (the porter) to less legal ones (smuggling forbidden goods from Earth); despite this she is not able to gain enough money to have a normal – non poor – life. One day a contact of hers proposes a criminal activity extremely dangerous but also extremely well paid, and Jazz accepts. Unfortunately, Jazz will be involved in a conspiracy about the future of the colony.

The novel is quite engaging – it contains a thread of thriller / action – but some elements did not convince me: Jazz is extremely skilled in everything (she is smart, brave and technically capable) but she is totally unable to use them in a useful way. The criminal plot is extremely naive in its development, and the conclusion is the top of naiveté (no further details to avoid spoilers). Concerning style and narration, overall I found excessive the infodump that continuously stop the narration, and stylistically weak the letters exchanged with the friend on Earth, and I did not like the jokes between the characters and toward the reader (sex jokes mostly).

I did expect more from this novel; it is nice but very much inferior to The Martian.

Thanks to the publisher for providing me the copy necessary to write this review.


* Artemis by Andy Weir ★★★☆☆

*I read this book in english