[ARC] The Vanishing Box (DI Stephens & Max Mephisto #4) by Elly Griffiths

Standard

Read this post in english


Max Mephisto e la figlia Ruby collaborano nello show di chiusura all’ippodromo di Brighton. Lo spettacolo è però rinomato anche per le scene di tableau vivant, ovvero scene con personaggi storici o letterari famosi resi come quadri da un gruppo di ragazze nude o seminude (la nudità era bandita infatti se “in movimento”, l’espediente era quindi di avere attrici immobili).

Tutto sembra andare per il meglio finchè una fiorista – che alloggiava in una delle pensioni abitati dalle attrici – viene trovata morta in una scena che ricorda molto lo stile dello spettacolo.

L’indagine toccherà anche in questo caso al detective Edgar Stephens che si troverà ancora tra le mani un caso in cui si fa notare la presenza dell’amico Max.

Onestamente in questa serie le trame gialle mi paiono sempre più incredibili, vista la necessità di legarle sempre a spettacoli più o meno di magia (primo, secondo, e terzo romanzo), anche se le varie scelte che si troveranno a fare i personaggi nella conclusioni mi fanno supporre che questo sarà uno degli ultimi romanzi.

La trama gialla è gradevole ma non eccezionale, sicuramente interessante è invece la contestualizzazione storica e l’idea di sfruttare il tema del tableau vivant (tipo di spettacolo di cui ignoravo l’esistenza) come spunto per gli omicidi.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per scrivere questa recensione.


* The Vanishing Box by Elly Griffiths ★★★☆☆

*Ho letto questo libro in inglese

Advertisements

[ARC] The Vanishing Box (DI Stephens & Max Mephisto #4) by Elly Griffiths

Standard

Leggi questo articolo in italiano


Max Mephisto and his daughter Ruby are busy as closing act in the Brighton Hippodrome show, that is famous also for the Living Tableau. The tableau vivant scenes are static scenes acted by various girls, who, naked or almost naked, resembles pictures of historical or literature episodes.

Everything seems perfect until a florist – who lived with tableau girls in pensions – is found dead and disposed in a scene that resembles the show style. The murder investigation is assigned to DI Edgar Stephens, who again has to deal with Max slightly involved in the crime.

The crime plot in this series seems more and more unlikely, since there is the need to set them around magic-like shows (first, second, and third novel), however the choices the characters have to mak at the end of the book make me think that the series is going towards its conclusion.

The crime plot is nice but not exceptions, interesting instead the historical context and the idea to use the tableau vivant (of which I ignored the existence) as inspiration for murder.

Thanks to the publisher for providing me the copy necessary to write this review.


* The Vanishing Box by Elly Griffiths ★★★☆☆

*I read this book in english

[ARC] The Zig Zag Girl (DI Stephens & Max Mephisto #1) by Elly Griffiths

Standard

Leggi questo articolo in Italiano

The Zig-zag girl is a magic trick: a girl enter in a cabinet and the magician inserts some blades, cutting the girl in three pieces and then, et voilà, it’s easy enough to put her back and she comes out of the cabinet. Round of applause.

Unfortunately one day the detective inspector Edgar Stephens receives three boxes that contains three-part of a girl, and a series of hints bring him remember about the Magic Men group where he belonged during the WWII.  The magic men where a group of illusionist instituted by the MI6 to craft illusion for the sake of german pilots.

Edgar gets back in touch with Max Mephisto, who invented the zig zag girl trick, to try getting back in touch with the other magic men and find a solution for the girl’s murder. This will force him to remember painful memories from the past that he tried to forget for his whole life.

The Zig Zag Girl is a crime novel where different elements fit well together: illusions, memories of war and a general melancholy of the main characters that are well described during the story along with their dreams, regrets and desires.

It’s a nice novel with a well-structured solution that is not evident (despite some hints put the reader on the correct path) and it seems to be the first of a series about Edgar and Max.

Thanks to the publisher for providing me the copy necessary to write this review.

_______

* The Zig Zag Girl by Elly Griffiths ★★★★

*I read this book in English

[ARC] The Zig Zag Girl (DI Stephens & Max Mephisto #1) by Elly Griffiths

Standard

Read this post in English

La ragazza a zig-zag è un trucco da illusionisti: una ragazza entra in un armadio in cui il mago inserisce delle lame, tagliando la ragazza in tre pezzi, e poi, et voilà, basta ricomporla e farla uscire indenne. Applausi.

Un giorno però l’ispettore Edgar Stephens si vede recapitare una ragazza effettivamente segata in tre parti, e una serie di indizi lo portano a ricordare il gruppo dei Magic Men di cui aveva fatto parte durante la seconda guerra mondiale, un gruppo voluto dai servizi segreti per creare inganni nei confronti dei piloti tedeschi, di cui facevano parte anche alcuni maghi.

Edgar allora riprende contatti con Max Mephisto, inventore del trucco, per provare a rintracciare gli ex commilitoni e cercare una soluzione all’omicidio; questo ritorno al passato riporterà però a galla episodi e persone che Edgar ha cercato di dimenticare.

The Zig Zag Girl è un romanzo giallo che coniuga bene diversi elementi: illusioni, memorie della guerra e una generale malinconia dei protagonisti; i personaggi sono ben caratterizzati con sogni, rimpianti e desideri.

In conclusione è un romanzo gradevole con una soluzione ben strutturata e non ovvia (anche se alcuni indizi mettono il lettore sulla strada), sembrerebbe essere il primo di una serie con protagonisti Edgar e Max.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria per scrivere questa recensione.

_______

* The Zig Zag Girl by Elly Griffiths ★★★★

*Ho letto questo libro in Inglese